Idee di viaggio

Vivere e trasferirsi a Malta: pro e contro

Tutto quello che dovete sapere se state pensando di andare a vivere e lavorare a Malta

5/5

La guida utile a chi sta pensando di andare a vivere a Malta: tutte le informazioni e i consigli su come trasferirsi, dove vivere, quale città scegliere, il costo della vita e quello degli affitti, i pro e i contro di chi sceglie di mollare tutto e cambiare vita. 

Sole, mare, spiagge bellissime sulle isole di Gozo e Comino. Malta si trova a soli 80 km dalle coste siciliane e gode di temperature decisamente miti tutto l'anno. Avete mai pensato di lasciare l'Italia per trasferirvi qui?

Vivere a Malta 

Se il vostro desiderio è quello di mollare tutto è trasferirvi a Malta, prima di prendere questa decisione è necessario conoscere le procedure burocratiche da seguire, conoscere il territorio per scegliere la città dove stabilirsi e quale lavoro cercare.

E' sicuramente una destinazione economica, ma come si legge su Vivere a Malta, pur essendo un Paese che offre grandi opportunità, non è un posto per tutti: molto dipende da cosa volete fare una volta trasferiti. Se volete avviare una nuova attività andate lì con una buona idea, un buon progetto e dove volerlo realizzare.

Tra i migliori settori per cercare lavoro ci sono quello informatico, quello finanziario, il settore turistico ed immobiliare. Malta sta diventando sempre più "casa" di freelance, nomadi digitali, professionisti del "betting" e del gioco d'azzardo. 

In base al tipo di lavoro che state cercando potrete scegliere in quale città vivere: se non lavorate nel settore turistico potrete anche optare per zone meno centrali e quindi meno care dell'isola. 

Quello che dovete sapere è che, se volete aprire una società a Malta la tassazione nel Paese è pari al 35%. Se decidete di cambiare la residenza, qui potrete godere di un regime fiscale che vanta di aliquote moderate (fino al 35% per le persone fisiche) con un’iva al 18%. Per informazioni visitate la Camera di Commercio Italo Maltese.

Regola indispensabile per qualsiasi tipo di lavoro la conoscenza obbligatoria dell'inglese. 

Trasferirsi a Malta: pro e contro

Ci sono tanti buoni motivi per mollare tutto e vivere a Malta. Uno dei primi è sicuramente il clima, non è un caso che la chiamino l'isola dei 300 giorni di sole.

Poi ci sono le spiagge, specie quelle delle isole di Gozo e Comino, c'è la relativa vicinanza all'Italia, in meno di due ore potrete tornare da amici e parenti lontani, c'è la possibilità di praticare trekking e sport acquatici, c'è la vita tranquilla. 

Vale la pena trasferirsi a Malta per il costo della vita relativamente basso, la possibilità di fare investimenti e avviare società spendendo molto meno di altre destinazioni europee. Ci sono settori in fase di crescita, se cercate lavoro nel settore immobiliare, nella finanza o nell'IT avrete buone opportunità di trovare un lavoro ben retribuito.

Ma non è tutto oro quello che luccica, ci sono molti lavori, anche stagionali, che hanno stipendi decisamente bassi.

Tra i contro da tenere mente c'è il fatto che l'isola sia presa d'assalto dai turisti, specie da primavera ad autunno. C'è la congestione del traffico: se vivete in zone centrali sarà facile che vi troviate in code chilometriche senza possibilità di prendere strade alternative. Tenete anche presente che durante la stagione invernale, nei periodi di piogge intense potrebbero verificarsi episodi di allagamento. La situazione dei trasporti pubblici sta migliorando negli ultimi anni, ma il sistema dei trasporti non è ancora molto efficiente. 

LEGGI ANCHE: SPIAGGE DI MALTA

Dove vivere a Malta: quale città scegliere

Qual è la migliore città dove vivere? Dipende molto da cosa volete fare. Se lavorate nel settore turistico allora puntate sulle destinazioni più in voga: Sliema, La Valletta e St Gulian su tutte, se invece siete free lance potrete anche scegliere cittadine più economiche per ammortizzare i costi dell'affitto.

Una buona soluzione potrebbe essere quella di cercare casa a Msida, una città ben collegata con i più importanti centri. Tra le città più economiche c'è Santa Venera, dove gli affitti delle case non superano i 500 euro al mese. La pagina Italiani a Malta ha selezionato i sette migliori posti dove vivere, tra queste ci sono Portomaso, St. Julian, Mellieha e Sliema. 

Lavorare a Malta 

Come trovare lavoro a Malta? La regola fondamentale per trovare lavoro è quella di conoscere la lingua inglese, ricordiamo che è un requisito importantissimo per lavorare nel Paese. Se dovete approfondire la lingua, a Malta ci sono numerosi corsi a prezzi molto accessibili, se richiedete la residenza molti corsi serali saranno anche gratuiti. 

Per trovare lavoro a Malta vi conviene fare ricerca sul posto, molte aziende non prendono in considerazione candidature di chi non si trova fisicamente lì. 

Ecco qualche sito utile da spulciare per trovare lavoro a Malta

https://maltajobport.com/jobs

http://www.erremmerecruitment.com

http://www.archer.com.mt

http://www.crossroads.com.mt

http://www.careerjet.com.mt

Affitti a Malta: prezzi e costi

Malta non è cara per gli affitti, in generale si riesce a spendere al mese molto meno di una città italiana. I prezzi dipendono molto da quale città scegliete: molti expat vivono a Sliema, St. Giulian e Swieki. L'affitto per un appartamento composto da camera-cucina/soggiorno e bagno può variare dai 450 euro ai 700/800 in zone più turistiche. 

Per cercare casa consultate i diversi siti online o affidatevi alle agenzie, vi consigliamo di trovare casa sul posto e non affidarvi ad agenzie se non siete fisicamente sul territorio. Ci sono due differenti tipologie di affitto legate al periodo di permanenza nell'abitazione: la tariffa short si applica sui brevi periodi di permanenza (meno di 6 mesi consecutivi) e la tariffa long che si applica a periodi che superano i 6 mesi consecutivi.

GUARDA ANCHE: COSA VEDERE A MDINA

Quanto costa vivere a Malta 

Malta è economica anche il costo della vita sta crescendo e questo si vede maggiormente nelle città principali e nei centri più grandi. Il costo della vita è decisamente più basso di quello italiano, così anche gli stipendi (a meno che non si lavori per aziende straniere con base a Malta). 

In media si vive bene con 1000 euro al mese. Su italiansinfuga c'è il dettaglio del costo di auto, benzina, cene, trasporti e servizi. 

Trasferirsi a Malta con la famiglia

Se state pensando di trasferirvi a Malta con la famiglia, sappiate che si tratta di un'isola tranquilla, a misura di bambino e con un tasso di criminalità molto basso. Ci sono molte attività per bambini e molti servizi per i genitori lavoratori. 

Ci sono buone scuole, sia pubbliche, dislocate in ogni città dell'isola, che private a prezzi decisamente più bassi di quelle italiane. Ci sono anche due scuole internazionali. Il sistema scolastico funziona bene e gli asili nido per i genitori che lavorano sono gratuiti (qui le info per i free childcare). Qui trovate la guida alle scuole di Malta.

Vivere a Malta da pensionato

Malta ha un programma pensato per i pensionati, il Malta Retirement Programme, che consente agli over 65 che decidono di trasferirsi nel paese e far arrivare lì la pensione, di godere di una tassazione ad aliquota fissa al 15%.

Per poter entrare nel programma di retirement occorre per prima cosa ottenere la residenza maltese, per richiederla dovrete vivere sull'isola per almeno sei mesi domostrando di poter provvedere a se stessi e alle persone a carico.

Si dovrà poi trasferire la pensione a Malta che deve costituire il 75% del reddito e si deve attestare di pagare un affitto annuale di almeno 9600 euro o di possedere una proprietà immobiliare del valore di almeno 275.000 euro. Ricordate che a Malta non ci sono tasse immobiliari e tasse di successione, comprare casa potrebbe essere un buon investimento. 

Qui trovate il dettaglio del programma Malta Retirement Programme.  

Scopri