Idee di viaggio

Cosa vedere a Marrakech

Ecco perché devi assolutamente visitare Marrakech

Marrakech VIAGGI URBANI Shutterstock
5/5

Colori, suoni, tramonti di fuoco, palazzi giardini e moschee. Marrakech è una delle storiche città imperiali del Marocco e una delle destinazioni più affascinanti da visitare almeno una volta nella vita. Soprannominata la Città Rossa per via delle alte mura bruno-rossastre che racchiudono l'antica Medina, la città offre una perfetta miscela di storia, cultura, tradizione e un'energia unica che deve essere assolutamente vissuta per poterla comprendere. 

Resterete incantati dalle bellissime moschee, dai palazzi e dai giardini e dal vivace e colorato mercato del souk. In città ci sono tante cose da vedere, sia nella parte medievali che in quella moderna. Ecco i motivi che ti spingeranno a visitarla al più presto.

marrakech-immagini

Cosa vedere a Marrakech

Perdetevi tra i vicoli della Medina di Marrakech, le antiche strade, il souk e le case della medina di Marrakech raccontano più di mille anni di sviluppo urbano. Se volete vivere un'esperienza unica, visitate questa piccola meraviglia, un vero e proprio museo a cielo aperto. Nella città vecchia troverete tutte le principali attrazioni di Marrakech, qui si susseguono souk, e vicoletti su cui affacciano incredibili edifici e palazzi. Centro nevralgico della città vecchia è la piazza Jemaa el-Fna.

  • Jemaa el-Fna

Jemaa el-Fna è cuore pulsante di Marrakech. Di giorno, la piazza brulica di incantatori di serpenti, tatuatori all'henné, mangiatori di fuoco e cartomanti, mentre con il calar del sole si inebria di fumo aromatico, di spezie e di musica. Lungo la piazza ci sono tante bancarelle, dove assaggiare i piatti tradizionali della città. Non perdetevi una passeggiata in questa magica piazza, dove scoprire le intriganti cose che i locali hanno da offrire e raccontare.

  • Madrasa di Ben Youssef

Marrakech è la città più instagrammabile del mondo, ci sono piazze, fontane, pavimenti meravigliosi da fotografare; un esempio lo troverete alla meravigliosa Madrasa di Ben Youssef che dovete assolutamente visitare. Si tratta di una scuola musulmana, specializzata in discipline religiose. La Madrasa di Ben Youssef è la più grande di tutto il Marocco e fu realizzata per accogliere gli studenti della vicina moschea. È composta da 130 stanze, giardini e cortili, in passato poteva ospitare fino a 900 studenti. 

Se avete bisogno di una pausa dalla frenesia della città, il Jardin Majorelle è il posto che fa per voi. Era di proprietà di un artista francese di nome Jacques Majorelle, che ha trascorso 40 anni a disegnare e trarre ispirazione da questo giardino magico. Visitate gli incantevoli vicoli, i ruscelli tranquilli e le oltre 300 specie di piante mozzafiato. Oggi il giardino è di proprietà di Yves Saint Laurent.

  • Moschea Koutubia

La Moschea Koutoubia è una tappa obbligatoria: è la grande moschea di Marrakech. Non è solo un centro spirituale ma un punto di riferimento per l'architettura internazionale: è caratterizzata da finestre curve, merli in ceramica e archi decorativi. Il minareto del XII secolo è una meravigliosa opera d'arte, purtroppo come tutte le moschee la visita all'interno non è consentita a non mussulmani, dovrete accontentarvi di ammirare questa meraviglia dall'esterno. 

  • Souk

Durante un viaggio in qualsiasi città marocchina non dovete assolutamente mancare una visita agli incantevoli souk. Marrakech non fa eccezione. Etichettata come una delle città più magiche del paese, Marrakech vanta una Medina piena di tradizionali souk e innumerevoli tesori. Che stiate cercando artigianato o cibo, qui troverete di tutto. Tra i più interessanti vi consigliamo di visitare il Souk Haddadine, pieno di botteghe di fabbri. 

  • Tombe Saadiane

Queste tombe sono state realizzate come luogo di riposo finale per i sovrani e membri della dinastia Saadi. Vennero fatte costruire dal Sultano Ahmad al-Mansūr intorno al 1557 e furono riscoperte nel 1917, dopo essere state nascoste per secoli. In questo incredibile giardino, potrete vedere oltre cento tombe decorate con piastrelle pregiate ed intagli intricati. Situate appena fuori da Marrakech, le tombe sono facili da raggiungere.

  • Palazzo El Bahia

Il Palazzo El bahia è una incredibile opera d'archetitettura realizzata nel corso del XIX secolo con l'intento di diventare il palazzo più incredibile di tutti i tempi. Fu costruito su un'area di otto ettari ed è composto da 150 stanze, cortili e giardini meravigliosi: solo una parte del palazzo è aperta al pubblico. 

  • Mellah, il quartiere ebraico 

Raggiungete il quartiere ebraico della città e fate visita al cimitero ebraico Miâara. Il quartiere ebraico fu realizzato nel 1558 e nel periodo di massimo splendore ospitava circa 50000 persone. Ad esso si accedeva attraverso due porte d'ingresso che venivano chiuse al calar della sera. Vi sembrerà di visitare una città nella città, qui l'architettura è differente rispetto al resto di Marrakech soprattutto per la presenza di balconi. 

  • Concerie

Situato nel nord-est della medina, non perdetevi le concerie caratterizzate da un odore travolgente, colori e caos. Potremmo definirle quasi una festa per i sensi. Qui troverete di tutto, dalle borse agli abiti, ed è meraviglioso vedere come sono realizzati i prodotti, potrete osservare i lavoratori mentre preparano le merci da vendere in città. 

  • Palais ed Badi

Del Palais el Badi, uno dei capolavori più incredibili della città, non è rimasto quasi nulla. Quello che potrete visitare sono i resti di questa incredibile costruzione voluta dal re Saadiane Ahmad al-Mansur e ispirata all'Alhambra di Granada. L'edificio pare si componesse di oltre 360 stanze e appartamenti privati.

  • Jardins de la Ménara

Non solo Majorelle. Non perdete una visita ai Giardini della Menar caratterizzati da un grande stagno e da un'incredibile struttura circondata da numerosi olivi e palme.

  • Hammam

La visita ad un hammam è una delle esperienze da provare nel vostro viaggio a Marrakech. Ci sono numerosi stabilimenti in tutta Marrakech e il prezzo si aggira tra 50 e 100 dirham. Non dimenticate di portare un asciugamano per ogni evenienza. 

Cosa vedere a Marrakeck in quattro giorni 

Quattro giorni sono sufficienti per farsi contagiare dalla magia della città. Nessuna visita alla città è completa senza una passeggiata intorno alla famosa piazza Jemaa el-Fna per  godersi i profumi dei ristoranti e i seducenti aromi di oli e incensi che bruciano agli angoli di negozi e bancarelle. Imparerete a contrattare con le persone per comprare pelletteria, ceramica marocchina, abiti fatti a mano e lanterne. Dove mangiare? Qui trovate una utile guida a cosa mangiare in città. 

Sulla piazza assaggiate il miglior street food del Marocco e visitate uno dei souk della città e non dimenticate di guardare il tramonto da uno dei tetti della città. Raggiungete i Giardini di Marojorelle e non perdete una visita al Museo di Marrakech ospitato nel Palazzo Dar M’ Nebhi che conserva il miglior artigianato berbero, ebraico e musulmano, oltre a ceramiche e reperti archeologici. 

Se avete quattro giorni a disposizione potrete, in circa due ore raggiungere il mare ad Agadir e Essaouira. Qui trovate una guida a cosa fare a Marrakech in cinque giorni con tappa nel deserto.

10 cose da fare a Marrakech

Dintorni

  • Ait Benhaddou 
  • Ouarzazate
  • Cascades d’Ouzoud
  • Essaouira
  • Valle dell'Ourika
  • Agadir
  • Draa
  • Zagora
  • Skoura
  • Boumalne
  • Gole del Dades
  • Monti dell'Atlante

 

Quando Andare

Il clima di Marrakeck è sud tropicale e semi desertico, caratterizzato da inverni miti ed estati torride. Qual è il periodo migliore per andare? Sicuramente nei mesi tra marzo e giugno quando le giornate sono lunghe e le temperature sono alte. Sconsigliamo l'estate per il caldo secco e le temperature che raggiungono i 40°. Pronti per partire? Qui trovate la guida ai documenti necessari per entrare in Marocco. 

Mappa e Cartina

Di seguito trovate le attrazioni con le migliori cose da fare e vedere in città. 

Scopri