Idee di viaggio

I migliori posti da fotografare e come fotografarli

Dalle immense steppe mongole ai fondali marini, molte scuole di fotografia organizzano tour fotografici per unire al piacere del viaggio la passione per la fotografia.

Bagan fotografia FOTOGRAFIA Shutterstock
/5

Quali sono i migliori paesaggi da fotografare? I luoghi più belli al mondo e adatti al mezzo fotografico. Quelli che, talento a parte, aiutano a ottenere scatti memorabili. Per i fotografi avanzati o per gli amatoriali i photo tour sono un'ottima occasione per apprendere nuove tecniche e scoprire luoghi meravigliosi nella loro veste più autentica. Di seguito i migliori posti da fotografare correlati degli indirizzi dei corsi e i consigli utili per fotografarli al meglio.

Kruger National Park
- Savane incontaminate e scenari maestosi. E' la location ideale per un photo safari a caccia dei mitici big five. L'alta concentrazione faunistica è garanzia di avvistamenti. Tanta pazienza e la volontà di apprendere con umiltà da chi ne sa più di noi sul comportamento degli animali, sono le condizioni necessarie per portare a casa buoni scatti. Prendendo parte a un photo tour organizzato avrete a disposizione la migliore attrezzatura fotografica insieme ai consigli di un esperto.

Grand Canyon - Maestoso e spettacolare, non poteva non rientrare tra i migliori paesaggi al mondo da fotografare. Per catturarne lo spirito potete usare tutte le lenti a vostra disposizione, dal grandangolo al teleobiettivo. Necessario conoscere i punti panoramici più meritevoli e programmare bene il percorso in modo da trovarsi all'ora del tramonto là dove l'esplosione di rosso si riflette al meglio sulle rocce. Con i workshop a richiesta di Adam Schallau riportare  a casa degli ottimi scatti e tante conoscenze in più sulla fotografia è una garanzia.

Praga - Tra le più belle capitali dell'Est, le atmosfere uniche di Praga sono il soggetto ideale per immortalare la città intesa come un luogo denso di significati. Adattissimo a questo proposito il photo workshop di 5 giorni a Praga per imparare a trasporre sulla pellicola le emozioni che l'ambiente urbano ci ispira e senza dubbio Praga non sarà avara di emozioni!

Ulan Bator - Dalla capitale al deserto del Gobi. Colori purissimi e un cielo intenso che sovrasta le immense steppe mongole. La luce diretta è adatta a rendere la bellezza selvaggia e il misticismo di terre ancora percorse da antiche stirpi di nomadi. Per fotografare l'infinità del paesaggio è necessario impostare il diaframma con un' apertura ridotta per ottenere una buona profondità di campo. Nital organizza un viaggio fotografico di 9 giorni, a luglio e a settembre, un'occasione unica per apprendere i segreti della fotografia paesaggistica immortalando uno dei luoghi più ameni del globo.

Death Valley - E' il sogno ricorrente di ogni fotografo. Crateri vulcanici, mille sfumature riflesse sulle pareti dei canyon e rocce dalle forme fantasiose. Una focale lunga e tempi di otturazione veloci, meglio se abbinati all'utlizzo di un treppiedi sono necessari per dare risalto a sfondo e primo piano di questo incredibile paesaggio. Adventur Photo Tour organizza tour fotografici con destinazione Death Valley per usufruire dei consigli di un esperto e non rischiare di perdere i luoghi più incredibili della valle.

Havana - Raccontare attreverso le immagini statiche dell'Havana la storia di Cuba, dei suoi abitanti e delle loro speranze è una bella sfida per chi ama il reportage. Attenzione però a non confezionare una raccolta di immagini slegate tra loro. Come ogni racconto anche il reportage ha bisogno di un tema. Portate con voi un grandangolo per entrare all’interno dell’azione del soggetto. Una buona fotocamera compatta, meglio se bridge, da tenere lontana dal viso quando non è strettamente necessario, aiuterà a non intimidire i soggetti delle vostre fotografie.

Cairns
- E' il posto numero 1 al mondo per la fotografia subacquea. Colori vivaci e coralli molli, i rifugi prediletti di pesci variopinti e bizzarri. I corsi della Taka Dive offrono anche il noleggio dell'attrezzatura fotografica per permettere a tutti i sub di avvicinarsi al mondo della fotografia subacquea e grazie ai consigli dei tutor esperti immortalare i paesaggi marini più belli della Great Barrier Reef.

Petra - La chiamano il Khazneh, il tesoro. La vista che si apre all'improvviso, dopo aver percorso il tunnel che conduce alla città scolpita nella pietra, è l'apoteosi per l'obiettivo della nostra fotocamera. Per restituire tutto il mistero e il fascino degli interni degli edifici sepolcrali di Petra usate un flash con fotocellula da porre a distanza dall'obiettivo per garantire tridimensionalità all'ambiente e ovviare alla scarsa presenza di luce. Le conoscenze di un corso di fotografia archeologica da unire all'intuizione e alle esigenze creative potrebbero essere utli per fotograre il sito archeologico, tra i più affascinanti del globo.

Scopri