Idee di viaggio

Cosa vedere a Cracovia

Non importa in quale periodo dell'anno decidiate di visitare la capitale culturale della Polonia: ecco le cose da fare e da vedere in città

Cosa vedere a Cracovia VIAGGI URBANI Shutterstock
5/5

Cracovia è una città affascinante, complessa e sorprendente. Considerata la capitale culturale della Polonia, è una città piena di segreti oscuri, leggende medievali e miti polacchi. Stradine acciottolate, edifici colorati e castelli imponenti in cima alle colline, rendono la città una delle mete da raggiungere assolutamente almeno una volta. 

Situata a Sud della Polonia, Cracovia è un elegantissimo salotto e una delle città più antiche del paese. La città sorge sul fiume Vistola, vanta una storia antichissima che potrete rivivere nel suo centro storico riconosciuto dall'UNESCO come uno dei 12 complessi architettonici più preziosi del mondo. Abbiamo realizzato una utile guida a cosa vedere assolutamente in città e nei dintorni con mappa e cartina. 

Cosa vedere a Cracovia

A Cracovia ci sono tante cose da fare e da vedere ed è la destinazione perfetta da scorpire in un weekend. Si gira benissimo a piedi e in bicicletta, cosa che vi consigliamo fortemente per scoprire angolini e dettagli che vi faranno perdere la testa. 

  • Wawel e il Castello di Cracovia

Il miscuglio di architettura gotica, rinascimentale, rococò e romanica caratterizza l'immenso castello di Cracovia, il complesso di Wawel che troneggia, imponente, su tutta la città. Un tempo era la casa dei regine e dei re polacchi, dove potrete ammirare musei e aule di tribunale a testimonianza della sua antica gloria. Insieme ai pittoreschi bastioni che proteggevano la città dagli attacchi esterni, il complesso di Wawel è una delle attrazioni più visitate di Cracovia. Sulla collina ci sono il castello omonimo e la Cattedrale dei Santi Stanislao e Venceslao. 

La Cattedrale è una delle meraviglie da visitare assolutamente all'interno del complesso di Wawel, specie per la Cappella di Santa Sofia famosa per gli affreschi bizantini e la tomba del re Casimiro Jagellone e per la Cappella dei Waza caratterizzata da importanti decorazioni. Non perdete la visita che si gode dalla Torre di Sigismondo. 

Visitate il Palazzo Reale dove ammirare, tra le tante stanze la Cappella Reale e il Tesoro reale. A questo link trovate tutte le informazioni sugli orari, le date e le visite.

  • Città Vecchia di Cracovia

Passeggiare nel centro storico di Cracovia significa fare un tour in uno dei musei a cielo aperto più belli della Polonia e di tutta Europa. Non è infatti un caso che sia Patrimonio UNESCO. Qui potrete ammirare la casa di studio di Copernico, il Collegium Maius, il Palazzo dell'Arte e la chiesa di Santa Maria. E proprio al centro di tutto si trova la tentacolare piazza del mercato, la più grande nel suo genere in tutta Europa e il vero epicentro della vita a Cracovia sin dal primo Medioevo.

  • Basilica di Santa Maria

Ci sono un paio di cose che dovete sapere sulle chiese di Cracovia. La prima informazione è quantitativa: le chiese a Cracovia sono tante (solo nella grande Piazza del Mercato ce ne sono quattro). Visitarle tutte è impossibile, ma potete sceglierne un paio. La grande Basilica di Santa Maria (nella piazza principale) e la Chiesa di San Francesco sono incredibilmente colorate, con volte blu stellate e pareti floreali che ricordano antichi arazzi polacchi. 

  • Piazza del mercato di Cracovia

Non potrete non notare la Piazza del mercato di Cracovia: è una delle piazze più grandi d'Europa. Qui si trovano piacevoli birrerie e porticati, bar e club. Nei sotterranei della piazza è stato allestito un museo che mostra la vita della città vecchia in epoca medievale: un viaggio virtuale in una Cracovia che non c'è più. Qui trovate tutte le informazioni per visitarlo.

  • Plenty 

È il polmone verde di Cracovia, il grande parco che circonda l'intera area del centro storico. È caratterizzato da diversi giardini realizzati in stili differenti. È pieno di vita in estate e un vero paese delle meraviglie durante i mesi più freddi. Si può percorrere in bici o a piedi.

  • Torre del Vecchio Municipio

Salite sulla torre del Vecchio Municipio per ammirare lo spettacolare panorama sulla città, dovete però salire 110 gradini in pietra. I sotterranei della torre ospitavano le carceri dei Cracovia.

  • Kasimierz

Kasimierz, il quartiere ebraico di Cracovia, uno dei più grandi ghetti di Europa merita in realtà una lunga sosta. Qui ci sono ristoranti di cucina ebraica e ebraico-polacca, sei sinagoghe, un vecchio cimitero (purtroppo chiuso al pubblico) e una infinità di baretti e club. Il Singer, arredato con vecchie macchine da cucire Singer è l'ideale per chi ama la musica balcanica. L'Alchemia è un bel rifugio per bere e stare fuori fino al mattino.

  • Cimiteri di Cracovia

Il Nuovo Cimitero Ebraico (in foto) è aperto tutti i giorni fino alle 19:00, escluso il sabato. Il Cmentarz Rakowiecki è il cimitero cattolico monumentale che vale la pena visitare. Durante le ricorrenze e per la festa dei Morti e dei Santi è aperto anche di notte.

  • Fabbrica di Schindler

Questa ricostruzione immersiva vi farà rivivere un brutto capitolo della storia mondiale. Il luogo si concentra sullo stile di vita, sulla politica e sulle difficoltà affrontate dagli ebrei nel campo di concentramento di Podgórze. Qui troverete anche sale dedicate alla storia di Oskar Schindler, che tutti conosciamo. Nella fabbrica è anche allestita la mostra intitolata Cracovia durante l’occupazione nazista, fra il 1939 e il 1945. Per informazioni e visite https://www.muzeumkrakowa.pl/

  • Museo Nazionale di Cracovia

Non perdete una visita al Museo Nazionale di Cracovia che è suddiviso in più sedi, 11 per l'esattezza, dislocate in varie parti della città. La sede principale del museo la troverete vicina al parco Krakowskie Blonia, in un edificio storico del 1934. È conosciuta come Gmach Głowny ed ospita l'opera La Dama con l'Ermellino di Leonardo da Vinci. Qui le info 

Per centinaia di anni, i minatori dei tunnel di Wieliczka hanno alimentato la crescita di Cracovia, estraendo tonnellate di prezioso sale dalla terra sotto la città. Oggi, potrete visitare una delle più belle miniere di Sale al mondo conosciuta come la cattedrale sotterranea del sale della Polonia. Ha una profondità di 327 metri e una lunghezza di più di 300 chilometri. Qui troverete gallerie, stanze, laghetti sotterranei e sculture incredibili. 

  • Concerti a Cracovia

Cracovia è la città del jazz. Nella Città Vecchia non faticherete ad incontrare club dove ascoltare musica dal vivo (tutte le sere, generalmente dalle 21:00 in poi). Vi consigliamo l'Harris Piano Jazz Bar, uno dei pochi locali dove si paga l'entrata a Cracovia, ma decisamente ne vale la pena (prezzo di ingresso intorno ai 4 euro).

  • Wodka bar

Mille aromi e gusti. C'è la vodka dolce che va giù come non fosse neanche alcolica, quella aspra di mela di sidro, quella di ciliegia e altre centinaia e centinaia di varietà. Wodka Bar nella Città Vecchia è un posto intimo e accogliente dove degustare bicchierini di wodka sedendo comodi su un divano vintage o tra i cuscini su un soppalco in legno.

  • Bar a Cracovia

Se si parla di bar, pub e caffè a Cracovia c'è davvero l'imbarazzo della scelta. Potrete respirare un'atmosfera Art Nouveau nel centrale cafè Europejska (che nonostante l'aspetto chic non è per nulla caro). Al 18 di via Eszeweria (nel quartiere ebraico) potete scegliere Esze, allestito con percussioni vecchie lampade e sofa, un camino sempre acceso e un'area fumatori.

Cosa vedere in 3 giorni

Tre giorni sono perfetti per visitare Cracovia. Affittando una bicicletta si ha tutto il tempo per girare il centro storico e muoversi anche nei dintorni. La bici è anche un ottimo mezzo per percorrere il Planty Park e rilassarsi sul fiume.

In tre giorni a Cracovia potrete visitare il castello di Wawel e la basilica di Santa Maria nella piazza centrale di Cracovia. Avrete tutto il tempo di visitare i bar della piazza che al contrario di quello che si potrebbe pensare non sono specchietti delle allodole per tutisti ma sono molto piacevoli. Il quartiere ebraico è vicino ed è un posto perfetto per girare tra vicoli e stradine e dedicarsi ad assaporare il gusto elaborato della cucina ebraica nelle sue influenze con quella di Cracovia. Qui trovate la guida a cosa vedere a Cracovia in quattro giorni.

Cracovia in due giorni

Due giorni non sono abbastanza per visitare gli angoli e i punti di interesse più belli di Cracovia ma sono un ottimo inizio e una bella occasione per rilassarsi in una città vivace e a misura d'uomo.

Il primo giorno a Cracovia lo si può dedicare ai monumenti più importanti: Castello di Wawel e la Dama con l'ermellino, la Basilica di Santa Maria, Stare Miasto (il centro storico) e la Piazza del Mercato. Il secondo giorno dedicato a Kazimiers e ai cimiteri affascinanti di Cracovia. Muovendovi in bici avrete più tempo a disposizione per visitare con calma e nel frattempo scoprire la città.

Cracovia luoghi di interesse

Ecco il video che ti farà perdere la testa per Cracovia

Dintorni di Cracovia

  • Ojców National Park
  • Nowa Huta
  • Bielany
  • Tarnow
  • Wadowice
  • Zalipie
  • Auschwitz
  • Lanckorona
  • Zator
  • Kalwaria Zebrzydowska

 

Mangiare a Cracovia

A Cracovia si mangia tanto e si mangia bene. I prezzi per un pasto completo in centro sono molto bassi. Gli ingredienti principali dei piatti della cucina polacca a Cracovia sono carne, spezie e panna acida.

Il pasto inizia di solito con una zuppa. Ce ne sono di tutti i tipi e tutte buonissime. La più gettonata è quella con barbabietola rossa, aglio e cipolla, c'è anche un'alternativa con panna acida servita fredda.

Il Bigos è uno spezzatino con crauti, carne o kielbasa (grande salsiccia di maiale speziata), il Golabki è un involtino di verza cotto al forno col pomodoro piccante, carne macinata, cipolla tritata, riso o grano. I Pierogi sono ravioloni ripieni di carne, verdure o formaggio.  

  • Dessert e pane a Cracovia

Cracovia è la ciasto-miasto, la città delle torte: la Sernik è una cheesecake tipica mentre la torta Makowiec è fatta con noci, semi di papavero, agrumi, uvetta e burro. 

Cupcake Corner(Ulica Bracka 4) è l'indirizzo per chi ama le innovazioni. Michalscy Cukiernia serve torte tradizionali, tra le più buone in città, dalla deliziosa cheesecake polacca alla szarlotka di mele. Il pane più buono lo comprate invece da Piekarnia Pawlak in piazza Dominikańskim (sempre nella città vecchia): ce n'è una incredibile varietà.

  • Zuppe

Dalla tradizionale a base di salsiccia affumicata, patate, uova e farina di segale (zurek) alle zuppe di stagione, particolarmente saporite quelle autunnali con funghi selvatici e panna. I più coraggiosi potranno assaggiare la zuppa nel pane servita con tanto di coperchio (di pane). 

Bordo è un ottimo indirizzo per assaggiare il meglio della cucina di Cracovia. I menù sono particolarmente economici (2 portate e una zuppa per poco più di 3 euro, le porzioni però sono più minute rispetto a quelle standard).

  • Migliori ristoranti 

A Cracovia, come abbiamo già detto, si spende poco e si mangia bene. Babci Maliny (ulica Szpitalna) è un’osteria sotterranea con una sala spartana con panche di legno e una più elegante che sembra uscita dagli anni 20.

Chlopskie jadlo (ulica Grodzka) è un ottimo ristorante dove rimanere fino a fine serata bevendo vodka. 

Se non siete vegetariani e se la carne vi piace non potete perdere Pod Wawelem, trattoria popolare appena sotto il castello di Wawel. Oltre allo spiedo (in foto) per cui va famosa, ci sono enormi taglieri di carne mista accompagnati da patate arrosto, crauti e gli immancabili cetriolini. Il tutto buonisssimo e per cifre decisamente modiche (a partire da 5 euro a persona).

Cracovia Meteo

Com'è il Clima a Cracovia e qual è il periodo migliore per visitarlo? Prima di programmare una vacanza è utile sapere che la città gole di un clima continentale con inverni molto rigidi (le temperature scendono sotto lo zero e ci sono copiose nevicate), le estati sono soleggiate con temperature che sfiorano i 30 gradi. Il periodo migliore per visitarla è in estate o in tarda primavera, quando le temperature sono calde e le giornate lunghe. 

Mappa e cartina

Scopri