Idee di viaggio

Le più belle isole del Portogallo

Viaggio nella natura incontaminata delle isole portoghesi

Madeira PORTOGALLO Shutterstock
5/5

Del territorio amministrativo del Portogallo fanno parte tantissime isole che raccolgono gran parte delle spiagge più belle dello Stato. Le regioni e le sub-regioni insulari portoghesi si suddividono geograficamente in isole continentali, fluviali o addirittura territorialmente vicine al continente africano o alle isole canadesi.

In realtà i due principali arcipelaghi dello Stato iberico sono proprio quelli bagnati dall’Oceano Atlantico: larcipelago delle Azzorre – suddiviso a sua volta in gruppo orientale, centrale e occidentale – e l’arcipelago della Madeira a largo del Marocco.

Questi gruppi di isole sono quelli che maggiormente si prestano ad essere mete turistiche del mare portoghese e dei paesaggi caratteristici e, in quanto a bellezza, assieme alle numerose isole del Portogallo, non hanno nulla da invidiare ai territori esotici. Ecco allora quali sono le isole più belle del Portogallo, da visitare almeno una volta nella vita!

Isole più belle del Portogallo

  • Sao Miguel – Azzorre Orientali

La più grande tra le 9 isole che compongono l’arcipelago delle Azzorre è Sao Miguel, che fa parte del gruppo orientale. A livello turistico è fra le più rinomate. È la meta ideale per chi ama il trekking e lo sport in mezzo alla natura, essendo un mix di complessi montuosi, bellezze naturalistiche e, ovviamente, spiagge. 

Da preferire per le vacanze marittime è la costa meridionale, meno ventosa. Quella settentrionale invece non è adatta alla balneazione proprio a causa delle forti raffiche di vento che la caratterizzano, ma – anche grazie ai suoi tipici mulini a vento – è comunque una zona turistica che raccoglie ogni anno migliaia di visitatori. Con i suoi 140mila abitanti, Sao Miguel, raccoglie quasi metà della popolazione di tutto l’arcipelago delle Azzorre di cui fa parte.

  • Faial – Azzorre centrali

Grazie all’enorme quantità di ortensie presenti sull’isola, il poeta Raul Brandao denominò Faial Ilha Azul (l’isola Azzurra). L’assetto geografico di questo isolotto, di origine vulcanica come la totalità dell’arcipelago, è stato modificato proprio da un’eruzione: la Ponta dos Capelinhos è nata infatti dopo una violenta eruzione avvenuta alla fine degli anni 50 del 900. 

Oggi il vulcano è in quiescenza ed è possibile visitarlo attraversando uno dei sentieri più affascinanti e impegnativi dell’isola. Il cratere Caldeira misura 2 chilometri di diametro e circa 400 metri di profondità. Le sue pareti sono coperte da una fitta vegetazione e, ovviamente, anche dalle immancabili ortensie. 

  • Flores – Azzorre Occidentali

È in assoluto il territorio europeo posto più a occidente. Questo isolotto è considerato la patria della calma, del silenzio e della semplicità, in cui il tempo sembra essersi fermato. Se amate le passeggiate in mezzo alla natura e desiderate staccare dalla frenetica routine e dallo stress degli uffici e della vita di città, è questa l’isola che fa per voi. 

Flores è caratterizzata da un territorio montuoso – il Morro Alto, il monte che raggiunge la massima altezza dell’isola, misura 914 metri – scavato però da numerosissime valli. Gli affacci su splendidi panorami e immense distese verdi sono intervallati da molti laghi di origine vulcanica, il più importante dei quali è il lago Caldeira Funda. 

  • Madeira

È l’isola che dà il nome al secondo arcipelago del Portogallo. L’arcipelago della Madeira è costituito da 7 isole, ma solo l’isola Madre – da cui l’intero complesso prende il nome – e l’isola Porto Santo sono abitate. La principale caratteristica di Madeira sono le piantagioni di lauro situate nella parte nord dell’isola e riconosciuti dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità. La posizione geografica dell’isola (550 km dal Marocco) le regala un clima che la rende una zona turistica particolarmente ambita per il turismo balneare. 

Ci sono due personaggi molto famosi legati a questo luogo: il primo è lo storico primo Ministro inglese, Winston Churchill, che per molto tempo ha trascorso le sue vacanze sulla spiaggia di Camara del Lobos. L’altro è Cristiano Ronaldo, il giocatore della Juventus e della nazionale portoghese è nato infatti a Funchal, la città principale dell’isola. 

  • Passegueiro

Tra le isole portoghesi continentali più conosciute c’è Passegueiro. L'isola è disabitata ma assieme alla costa antistante fa parte del Parco Naturale do Sudoeste Alentejano e Costa Vicentina. La tradizione vuole che questa isola fosse anticamente abitata solo da un eremita molto devoto al culto Mariano. 

Quando alcuni pirati nordafricani sbarcarono sulle coste di Passegueiro saccheggiarono l’isola, uccisero l’eremita e bruciarono la Chiesetta e il quadro dedicato alla Madonna. Furono gli abitanti di Porto Covo – il territorio antistante – a trovare i resti della Chiesa e a dare sepoltura al corpo dell’uomo, ma non trovarono il quadro. Lo ritrovarono poi, miracolosamente intatto, in mezzo a un bosco distrutto dalle fiamme. Oggi il quadro si trova nella Cappella di Nostra Signora di Queimada, in territorio continentale a 1 km dall’isola, ed è frequente meta di pellegrinaggi. 

Autore: Paola Toia

Scopri