Idee di viaggio

Cosa vedere a Lubiana

Le attrazioni e i luoghi di interesse da non perdere nella capitale slovena

VIAGGI URBANI iStock
5/5

Dunque dove eravamo rimasti? Ah si – Spoiler Alert!

G.O.T. ottava e ultima stagione. Approdo del Re è stata rasa al suolo.

Daenerys, la madre dei draghi, appollaiata in groppa a Drogon, il suo figlio più pasciuto e fumantino ha messo a ferro e fuoco la città infierendo sui civili anche dopo la resa incondizionata dei suoi nemici.

Jon Snow ha suo malgrado realizzato che la graziosa biondina di cui si è innamorato ha una lieve inclinazione per lo sterminio di massa. Benché il trono dei sette regni gli spetti per diritto dinastico Jon è ridotto alla stregua di un servo della gleba per il motivo più antico del mondo: un triangolo d’oro proibito che anche in un mondo fantasy di zombie di ghiaccio e draghi incazzosi, non perde la sua centralità. 

Inoltre l’amata psicopatica che lo ha trasformato da indomito guerriero a uomo zerbino è anche sua zia. Libidine. Jon uno di noi.

Nel controverso epilogo di Games of Thrones i due si incontrano per un falò di confronto che risulterà fatale per la bella Targaryen e decisivo per le sorti del mondo. Dopo l’efferato omicidio di sua madre Drogon pazzo di dolore afferra il suo corpo tra gli artigli e si alza in un maestoso volo verso una destinazione ignota.

Ma dove è volato il temibile drago? Come è noto Jon Snow non sa niente mentre invece noi di Zingarate che ci sentiamo più perspicaci, dopo accurate indagini pensiamo di potervi fornire un indizio concreto.

Se c’è una città nel mondo che può essere considerata la patria dei draghi quella è Lubiana.

Per ragioni che affondano le radici nell’antica mitologia greca, Lubiana, capitale della Slovenia, intreccia la sua storia con quella dei mostri sputafuoco. Leggenda vuole che una volta fondata la città, Giasone e i gli argonauti che avevano rubato il vello d’oro, sconfissero qui uno di questi lucertoloni alati.

Il drago di Lubiana è il simbolo più iconico e noto della capitale slovena. Il drago fa da sempre parte dell'immaginario e dell’estetica locale. Ancora oggi la sua immagine simbolo di coraggio e forza è rappresentata ovunque in città: sulla sua bandiera, sui suoi monumenti e ponti, sulle maglie della squadra di calcio, sui gradini della torre del Castello di Lubiana

Senza dubbio però la sua postazione più nota è quella sul Ponte dei draghi, con quattro grandi statue sui suoi quattro pilastri angolari e decorato con altri 16 draghetti più piccoli. 

Ma andiamo con calma. Oltre che di draghi le pittoresche strade di Lubiana sono piene di edifici storici e luoghi di interesse culturale. In seguito al tremendo terremoto che l’ha distrutta nel 1895, la città è stata riprogettata quasi per intero in stile Art Nouveau dall’architetto visionario Joze Plecnik. Da quelle macerie è rinata una capitale disegnata attorno al fiume Ljubljanica che attraversa il centro storico e curva attorno al castello in cima alla collina. 

Oggi Lubiana è una metropoli giovane, alla moda e verde. Il centro città è pedonalizzato con una lunga rete di piste ciclabili, pieno di attività culturali e soluzioni architettoniche che fondono la raffinatezza della piccola città dell’est Europa con il fascino di una capitale moderna. Questo è il tipo di città in cui è semplice e divertente passeggiare anche in esplorazioni improvvisate.

Ecco i nostri suggerimenti per non perdere tutto quello che c’è da vedere a Lubiana.

Cosa vedere a Lubiana

  • Ponte dei draghi

Ponte dei draghi è il ponte più famoso di Lubiana. Decorato con Quattro draghi verdi accovacciati sui pilastri come sentinelle del castello sullo sfondo. Il ponte è l’emblema della capitale e una delle sue attrazioni più visitate. Fu costruito nel 1901 per collegare la città vecchia a quella nuova ed è uno dei primi esempi di ponte in cemento armato in Europa

  • Triplo ponte

Nella centralissima piazza Prešeren si trova gruppo di tre ponti decorati con balaustre rinascimentali e lanterne di pietra. Il famoso triplo ponte è una delle opere architettoniche di Jože Plečnik più riconoscibili in città, pensato per unire la sponda occidentale del fiume Ljubljanica con il Mercato ad est. Il ponte centrale è il più antico dei tre e data 1842, mentre i due laterali leggermente inclinati furono aggiunti molti anni dopo per facilitare il deflusso dei pedoni.

  • Il castello di Lubiana

Il castello di Lubiana, che domina la città da una collina da circa 900 anni, è l'attrazione principale da non mancare. In uno scenario fiabesco, il castello è visibile praticamente da ogni piazza e vanta una torre panoramica con vista mozzafiato su Lubiana e dintorni. Si può raggiungere con un suggestivo tragitto in funicolare o per i più atletici con una bella escursione a piedi.

Al suo interno ci sono due mostre permanenti: una che illustra gli eventi storici più significativi della Slovenia e l’altra che vi condurrà nel sotterraneo del castello per esplorare il lato più misterioso della storia dell'edificio. In più vi hanno sede un caffè, una discoteca e due ristoranti e spesso ospita eventi culturali come balletti e proiezioni di film all'aperto in estate. L'attrazione principale del castello però è il Museo Virtuale o  Escape Castle: un’avventura in 3D per conoscere la storia della città attraverso cinque prove e per salvare il drago simbolo della città. Ideale per i bambini.

  • Il mercato centrale

Il mercato centrale, è il luogo in cui la gente del posto fa acquisti, si incontra e socializza. È costituito da un ampio spazio a cielo aperto all'estremità settentrionale del centro storico, da un mercato coperto e da una serie di piccoli negozi di alimentari lungo il fiume Ljubljanica, chiamati Plečnik's che si trovano in un colonnato con numerosi piccoli ristoranti e anche dal mercato del pesce.

Il mercato di Lubiana comprende bancarelle che vendono prodotti freschi e locali, una sezione di abbigliamento e merci di vario tipo, fiori, carne, salumi e formaggi, spezie e artigianato ed è anche uno dei posti migliori da visitare a per gustare dello street food.

Il mercato è aperto tutti i giorni tranne la domenica e ogni venerdì da metà marzo a fine ottobre ospita la rassegna di Open Kitchen, in cui gli chef locali preparano vari piatti di cibo tipico.

Lubiana è sempre stata all'avanguardia della scena culturale alternativa dell’ex Jugoslavia e il quartiere Metelkova testimonia al meglio questi trascorsi. 

Metelkova Mesto si trova a circa 10 minuti dal centro storico ed è sicuramente una delle attrazioni da non perdere in città. Si tratta di una zona occupata trasformata in spazio culturale, è il punto di riferimento per giovani artisti con concerti, locali notturni, bar e installazioni di arte di strada all’interno di edifici fatiscenti e ricoperti di graffiti.

Nei primi anni ‘90, questa ex caserma dell'esercito abbandonata fu occupata per evitarne la demolizione e col tempo è stata trasformata in un centro multiculturale alternativo. Le mura dei suoi edifici sono un collage di opere d'arte e murales di artisti sia sloveni che internazionali. 

A Metelkova si trova anche l'esclusivo Celica Hostel , un ex istituto carcerario riconvertito in una struttura alberghiera dove gli ospiti possono alloggiare nelle vecchie celle della prigione dell'esercito.

  • Tivoli Park

Il parco Tivoli è il parco più grande e bello di Lubiana. Una distesa verde che si estende su una superficie di circa cinque chilometri quadrati con tre passeggiate alberate di ippocastani, aiuole ornamentali, statue, fontane, viottoli alberati e boschetti.

Il Tivoli è uno dei posti migliori da visitare a Lubiana per prendere una boccata d'aria fresca, socializzare e rilassarsi nella natura in un’atmosfera serena.

Lungo la passeggiata Jakopič vengono regolarmente allestite mostre fotografiche all’aperto, mentre nella zona sud si può visitare il palazzo barocco Cekin, che ospita il Museo di storia contemporanea e una serra tropicale.

Progettato durante agli inizi del XIX secolo sotto il dominio napoleonico Il parco Tivoli è attraversato da percorsi pedonali che continuano fino alle pendici della collina di Rožnik e rappresenta una tappa obbligata per chi cerca una fuga dal centro della città.

Cosa vedere in un giorno 

  • Parco Tivoli
  • Nebotičnik
  • Triplo ponte
  • Cattedrale di San Nicola
  • Mercato centrale 
  • Castello di Lubiana
  • Ponte dei draghi
  • Museo etnografico sloveno
  • Metelkova Mesto
  • Città Vecchia

 

Meteo Lubiana

Il periodo migliore per visitare Lubiana è in primavera o l'estate quando la città è un tripudio di colori e profumi e le temperature sono alte. L'autunno è il periodo migliore per esplorare la natura circostante e per fare trekking. Durante la stagione invernale le temperature scendono sotto lo zero e c'è alta probabilità di trovare piogge. 

Dintorni di Lubiana

 

Aeroporto di Lubiana

Lubiana si raggiunge comodamente in auto dall'Italia o in aereo dal resto d'Europa. L’aeroporto della città, il Lubiana Brnik si trova a circa 20 chilometri dal centro della città.

Se volete arrivare in aereo dall'Italia vi consigliamo di fare scalo a Trieste e da lì muoversi in auto, bus o treno. In questo articolo trovate tutte le migliori soluzioni per raggiungere Lubiana da Trieste. 

Mappa di Lubiana

Di seguito trovate la mappa con le attrazioni di Lubiana.

Autore: Giorgio Calabresi

Scopri