Idee di viaggio

10 + 1 cose speciali da fare e da vedere a Barcellona

Barcellona è una città ed uno stato d'animo. Preparatevi a respirare il profumo intenso del mare e dei churros appena cotti, l'entusiasmo dell'arte contemporanea e di quella di strada.

Cosa fare Barcellona VIAGGI URBANI Shutterstock
3.9/5

Gaudì le ha regalato l'impronta visionaria, mentre il retaggio della città di porto e il fascino gotico si fondono con gallerie d'arte, ristoranti gourmet e tapas tradizionali (tante e buonissime) innaffiate dal gusto dolce e raffinato di un buon Vermouth.

Di seguito vi proproniamo una guida per riempire le vostre giornate, dalla colazione e fino a notte fonda, con le 10 cose + 1 da fare e da vedere a Barcellona e che forse ancora non conoscete.

Cosa vedere a Barcellona

Tutti conoscono Parc Guell, ma in pochi visitano Casa Vicens, una delle opere più belle di Gaudì. Tutti cononscono la Sagrada Familia, ma in pochi sanno che a Barcellona c'è uno dei musei di arte contemporanea più interessanti d'Europa. Qui di sotto abbiamo selezionato 10 posti + 1 che vale la pena vedere assolutamente a Barcellona, alcuni sono poco noti e turistici, altri sono molto noti ma imprescindibili per conoscere ed amare la città. 

  • TIBIDABO

Sul Tibidabo, un monte a ridosso del centro di Barcellona, ci sono la Chiesa di San Giovanni Bosco e il luna park più antico di Spagna (e il secondo in Europa) che si chiama Tibidabo, come la montagna. Qui trovate le info su come raggiungere il Tibidabo dal centro di Barcellona.

  • TORRE BELLESGUARD
  • Torre Bellesguard è una delle opere meno famose e conosciute di Gaudì eppure incredibilmente bella, sia all'interno che all'esterno. Su torrebellesguardgaudì trovate tutte le info per visitare l'edificio più esclusivo dell'artista catalano. È chiusa tutte le domeniche.



     

    Parc Guell è il parco più famoso di Barcellona ed una delle opere più conosciute di Gaudì. Si divide in due zone, quella ad ingresso gratuito e quella monumentale. Il biglietto costa 8,50 euro (ridotto 6).  

    La Sagrada Familia è l'opera più conosciuta di Gaudì a livello internazionale, ed uno dei suoi mondi onirici meglio costruiti. L'architeettura richiama elementi e texture della natura, come alveari e stalattiti. L'ingresso costa 15 euro, con audioguida 22. 

    Conosciuta anche come casa dels ossos, perché assomiglia a uno scheletro, ovvero a una struttura organica piuttosto che a una residenza privata. Ha forme sinuose e la sua facciata cangiante cambia colore a seconda dell'ora del giorno e della prospettiva dalla quale la si guarda. Il costo del biglietto di ingresso è di 25 euro. All'interno sembra di entrare nel corpo di una creatura vivente ed i colori e le ceramiche vivaci vi piaceranno molto.

    • PEDRERA

    Casa Milà, detta la Pedrera, è un'altra delle opere di Gaudì che merita una visita. Questa casa destinata ad abitazione privata è stata costruita rompendo tutti gli schemi dell'architettura conosciuti fino ad allora per realizzare qualcosa di bello e futuristico che è uno degli esempi più emblematici dell'architettura modernista di Gaudì.

    • HOSPITAL DE SANT PAU

    L'Hospital de Sant Pau è il vecchio ospedale di Barcellona ed è anche il complesso modernista più grande d'Europa. L'architetto è Domènich i Montener che ha costruito una vera e propria città nella città. Oggi ospita un museo e possono essere visitati i padiglioni principali dove sono state ricostruite le camere dei malati e alcune sale così come erano negli anni 20 del secolo scorso.

    • FUNDACIO' JOAN MIRO'

    Barcellona è molto attiva dal punto di vista artistico. La Fundaciò Joan Mirò fu aperta dall'artista stesso ed oggi è un centro studi, un museo dedicato all'artista catalano e uno spazio di esibizione di opere di arte moderna e contemporanea. Visitate anche il MACBA, il museo di arte contemporanea di Barcellona ed il Museo Picasso.

    Casa Vicens è la prima casa costruita da Gaudì sul finire dell'800 a Barcellona. Qui è iniziato tutto e da poco è aperta al pubblico. 

    • PARCO DEL LABIRINTO D'HORTA

    Il parco del labirinto d'Horta è il parco più antico di Barcellona ed è famoso per il suo intricato labirinto di cipressi e siepi di tuglie. Oltre al labirinto però ci sono colori, un ninfeo, una grotta e il giardino dei bossi, popolato da sculture a forma di anmali che piace tanto ai bambini.

    • CASA AMATLLER

    Casa Amatller si trova a Passei de Gracia, accanto a Casa Batllò ed è un museo del cioccolato con un bar ad ingresso gratuito dove gustare e acquistare la cioccolata. Si trova sulla Ruta del Modernismo di Barcellona che ocmprende le opere di Gaudì e non solo. 

    Video: cosa vedere a Barcellona

     

    Quartieri da vedere a Barcellona

    Come orientarsi tra i quartieri di Barcellona? In quale quartiere alloggiare? Quali quartieri visitare?

    La Barcelloneta è il quartiere di Barcellona sul mare e merita assolutamente una visita. Ci sono tanti baretti e locali adatti soprattutto ad una visita diurna, magari con una bici a noleggio con annessa passeggiata in spiaggia. 

    Placa Reial è una delle nostre zone preferite a Barcellona. Alloggiare qui significa spostarsi agevolmente in bicicletta o a piedi verso le principali attrazioni della città. 

    El Raval è il quartiere più alternativo del centro storico di Barcellona e che ospita il Museo di Arte Contemporanea MACBA. Tra i quartieri di tendenza al momento ci sono Poble Sec, che è stato recentemente rivalutato ed è l'hub dove si trovano i ristoranti ed i locali di tendenza. Una sorte simile è toccata a Sant Antoni dove si trova la famosa Calle Parlament. Qui trovate una guida utile ai quartieri alternativi di Barcellona. Qui di seguito abbiamo selezionato i quartieri più belli ed interessanti della città:

    • El Raval
    • El Born
    • Placa Reial
    • La Ribeira
    • Poblenou
    • Barrio Gotic
    • Gracìa
    • Port Vell
    • La Barceloneta

     

    Cosa fare a Barcellona

    Qui sotto abbiamo selezionato i posti speciali dove vale la pena mangiare a Barcellona, dalla colazione alla cena, passando per il brunch.

    • COLAZIONE A BARCELLONA

    La colazione è il pasto più importante della giornata e a Barcellona questo è ancora più vero. Il desayuno tipico è a base di tortilla e pane e pomodoro fresco. 

    Il Granja Viader (in carrer d’En Xuclà 4, parallelo a las Ramblas) è un'istituzione per la colazione a Barcellona. In questo bar, rimasto identico sin dai primi del '900, venivano Picasso e Verdaguer ed è stato inventato il famoso Cacaolat, una bevanda a base di latte e cacao che dovrete provare assolutamente. Il posto è rinomato per la panna artigianale, il latte ed i latticini. All'interno è possibile comprare anche prodotti tipici come prosciutti e formaggi.

    • BRUNCH A BARCELLONA

    Il Federal Cafe è l'istituzione del brunch a Barcellona.

    Ha un fascino un po' australiano e un po' hipster e si trova in una calle che è l'epicentro di tutto quello che è mderno, di tendenza e di design oggi a Barcellona (Parlament, 39).

    • BAR DI TAPAS A BARCELLONA

    Quando arriva la sera è tempo di stuzzicare sebbene a Barcellona si stuzzichi anche a merenda e chi ne ha voglia può stuzzicare tutto il giorno.



    L'Ocaña è un bar di tapas, cocktail bar, venue per concerti live e tante altre cose, ma soprattuto è il regno della gastronomia hipster. Si trova in Plaça Reial ed assolutamente non potete mancarlo.


    El Canete (Uniò 17, una via molto interessante), Mosquito Tapas e El Morro Fi sono alternative valide se vi piace il genere.

    • TAPAS TRADIZIONALI

    Se invece volete andare sì di tapas, ma in modo più tradizionale, la vera istituzione a Barcellona è Cal Pep. E' famoso per le tapas di mare e i fritti, ma l'assortimento è infinito e la verità è che tutto è buonissimo.

    Tradizionale ma allo stesso tempo dalla vocazione naturalmente hipster sono la Bodega Quimet e le altre antiche vermuterie di Gracia.

    Ah sì, dimenticavamo di dirvelo, a Barcellona l'aperitivo è Vermouth, un vino liquoroso dolce e dal gusto raffinato nato a Torino e diventato di casa da queste parti. Si beve decorato con un'oliva accompagnando tapas.

    La Bodega Marin è la più tradizionale e autentica nell'aspetto (prosciutti appesi e bottiglie di vermouth, vintage e non, appollaiate su mensole polverose). 

    • CREMA CATALANA A BARCELLONA

    La pasteleria Escribà (sulla Rambla e sulla Gran Via) è la pasticceria tra le più antiche e rinomate della città. Da Escribà potrete assaggiare una delle migliori creme catalane della regione. 


    GUARDA ANCHE: COSA FARE IN CATALOGNA

    • SHOPPING A BARCELLONA

    Barcellona è la città del vintage, ma anche del design e degli stilisti emergenti.

    Un indirizzo speciale che vi permetterà di coccolare il bambino che è in voi è El Ingenio, il negozio della fantasia. In vendita ci sono giocattoli ed oggetti strampalati ed introvabili, ognuno con la sua storia, anche perché il negozio ha aperto nel lontano 1838 ed oggi è ancora in piedi.

    • COSA FARE A BARCELLONA LA SERA

    Uno degli hub intramontabili della vita notturna, più volte risorto dalle proprie ceneri, è la bellissima e vagamente esotica Plaça Reial.

    Sulla piazza si affaccia una delle terrazze più belle di Barcellona, quella dell'Hotel Do Reial dove si può cenare o semplicemente bere qualcosa all'aperto.

    Qui trovate le 12 più belle terrazze di Barcellona e se sarete a Barcellona in estate, tra giugno e settembre, non dimenticate le notti della Pedrera, dove si suona jazz sulla terrazza più bella della città.

    A Plaça Reial ci sono il club Jamboree, mecca degli amanti del jazz in Catalogna, il Tablao Los Tarantos per chi vuole ascoltare o ballare il flamenco e il Pipa Club con le note di blues tra poltrone vintage e pipe di ogni forma e colore.

     

    Cosa vedere nei dintorni di Barcellona

    Se avete abbastanza tempo da dedicare alla città forse potrete ritagliarne un po' anche per i suoi dintorni.

    Vilafranca del Penedés
    si trova a circa 30 minuti da Barcellona ed è raggiungibile in treno da piazza Catalunya o da Sants Estacio. Senza questo pittoresco paese e le sue colline il vino a Barcellona non sarebbe lo stesso.

    Dal 29 agosto al 2 settembre Vilafranca ospita una delle feste più tipiche della Catalogna, famosa per la costruzione dei castelli umani (qui le info sulla Festa Mayor Vilafranca).

    Tra i dintorni di Barcellona non potete perdere il fantastico monastero di Montserrat . 

    GUARDA ANCHE: I PAESINI PIU' BELLI DELLA CATALOGNA

    Dormire a Barcellona

    Le coppie e gli amanti della natura saranno felici di scoprire che a Barcellona è possibile dormire sugli alberi e godersi una foresta meravigliosa. Qui trovate le info sulle Cabanes als arbres. Da 100 euro a coppia.

     

    Mappa e cartina

    Scopri