Idee di viaggio

Cosa vedere a Granada in uno o due giorni

La guida completa alle cose da vedere a Granada e dintorni

Granada cosa vedere VIAGGI URBANI Shutterstock
5/5

Granada ha un fascino irresistibile e ha una delle storie e culture più affascinanti di tutta la Spagna.

La città, ai piedi delle spettacolari montagne della Sierra Nevada, è quella con più influenze arabe di tutta l'Andalusia. È un concentrato di bellezza per cui perderete facilmente la testa: dalla grande fortezza dell'Alhambra al vecchio quartiere moresco di Albaicín fino alla straordinaria street art, avrete molte sorprese da scoprire. 

Federico García Lorca su Granada scriveva "Le ore lì sono più lunghe e più gustose che in nessun’altra città della Spagna. Ha crepuscoli complicati di luci costantemente inedite che sembrano non terminare mai".

È una città da scoprire rigorosamente a piedi, calda, emozionante, colorata e musicale. Abbiamo realizzato qui sotto una utile guida a cosa vedere assolutamente a Granada in uno o due giorni. 

Cosa vedere a Granada

Cosa c'è da vedere a Granada? Di seguito trovate le principali attrazioni da non perdere. 

L'Alhambra è l'attrazione più visitata e il simbolo indiscusso della città. La possente struttura è visibile dalla maggior parte delle strade e piazze del centro storico di Granada: dalla Plaza Nueva le sue torri rosse e grosse incombono sugli edifici, lungo la Carrera del Darro si erge fuori dalla valle e sembra quasi toccare il cielo.

È una cittadella fortificata che ospita al suo interno l'Alcazaba (la zona militare), numerose sale e saloni, cortili, palazzi residenziali, giardini da Mille e una notte ed hammam. L'architettura dell'Alhambra racchiude in sé il meglio della sapienza, dell'arte e della tradizione araba, cristiana e giudea. La cittadella, dopo la conquista dell'Andalusia musulmana da parte dei Re cristiani, fu usata come residenza reale e per questo la sua bellezza è stata mantenuta intatta nei secoli.

  • Bagni dell'Alhambra

L'hammam dell'Alhambra di Granada era composto da tre stanze: una per spogliarsi dedicata anche al riposo, una stanza dei massaggi e quella del bagno vero e proprio. La galleria superiore ospitava i musicisti ed i cantori.

  • Alcazaba dell'Alhambra

L’Alcazaba è una delle sezioni dell’Alhambra, una roccaforte che veniva utilizzata a protezione del palazzo reale. Dalla Torre Vela dell'Alcazaba il panorama sulla città e incredibilmente bello. 

  • Generalife

Il Generalife era una sorta di palazzo d'estate dell'Alhambra, con i suoi splendidi giardini che costituivano un fresco rifugio per i sultani durante le caldi estate andaluse. Sentieri stretti fiancheggiano delicate aiuole, stagni ed elegantissimi archi. Una passerella che collega i lati nord e sud del Generalife offre una vista mozzafiato sul vecchio quartiere arabo di Albaicín.

  • Palacios Nazaries

Il palazzo dei Nasridi, ultima dinastia araba che regnò sulla Spagna, è un'oasi di bellezza e simbolo della vita e della cosmogonia dell'Universo. L'acqua è l'elemento che prima di tutti catturerà la vostra attenzione. È il complesso di palazzi che non dovete perdere all'Alhambra. 

  • Albaicin

L'Albaicin è la medina medievale di Granada con case arabe originali, strade ed un assetto simile a quello delle città del Maghreb. È un posto dove abbondano ristorantini e locali. Il punto migliore per godersi il panorama sull'Alhambra è il belvedere della Chiesa di San Nicola dell'Albaicin.

Ad Albaicin ci sono i resti di un bagno termale islamico dell'XI secolo che rende omaggio alla ricca storia araba di Granada. Questi bagni, costruiti dai musulmani per purificare i loro corpi prima della preghiera, mantengono ancora intatti gli stucchi, le varie sale (la fredda, la tiepida e la calda) e i bellissimi fori ottagonali e a stella che servivano per dare luce agli ambienti e garantire allo stesso tempo il ricambio dell'aria e la fuoriuscita del vapore.

  • Mirador de San Miguel

Dal Mirador de San Miguel, il più alto di Granada, si può contemplare tutta la città, specialmente la sua parte araba (Generalife, Alhambra, Albayzin).

Ai piedi dell'Albaicin gli ebrei ed i musulmani, espulsi dalla Granada cristiana, iniziarono a scavare delle grotte. A loro si unirono i gitani e proprio qui nacque il Flamenco. A Sacromonte si può partecipare a spettacoli di Flamenco che durano tutta la notte e visitare il Museo delle grotte del Sacromonte dove vedere gli interni delle grotte e conoscere la storia affascinante del quartiere.

  • Cattedrale di Granada

Nel centro di Granada vecchia non perdete una visita alla Cattedrale risalente all’epoca gotico-rinascimentale che fu realizzata sulla base di una vecchia moschea. I lavori su questa imponente struttura gotica, rinascimentale e barocca, sono iniziati nel 1518, si sono potratti per oltre 180 anni e ancora oggi non sono terminati. Solo una delle due torri inizialmente progettata fu completa (in modo parziale).

  • Cappella Reale

La Cappella Reale di Granada è uno dei monumenti cristiani più importanti della città e custodisce la cripta con le spoglie di Isabella e Ferdinando, di Giovanna la Pazza e di Filippo I di Spagna.

  • Plaza San Nicolás

Le vedute dell'Alhambra e della Sierra Nevada dalla Plaza San Nicolás di Albaicín sono tra le più belle di Granada. In piazza troverete sicuramente un gruppo di flamenco ad esibirsi che vi donerà la colonna sonora perfetta per il meraviglioso panorama. 

  • Alcaicería

Potremmo definirlo un pezzo di Marocco nel cuore di Granada. L'Alcaicería è il Grande Bazar di Granada. Composto da una serie di strade che ricordano molto un tipico souk marocchino, è solo un altro importante esempio della ricca storia araba della città.

  • Museo delle Belle Arti 

Il Museo delle Belle Arti si trova nel pieno centro dell’Alhambra e conserva opere d’arte di importanti artisti come Alonso Cano, Pedro Raxis, Pedro de Mena. 

  • Realejo

Realejo, l'ex quartiere ebraico di Granada, è stato trasformato in una galleria d'arte a cielo aperto dal El Niño de las Pinturas. Gli straordinari lavori di verniciatura a spruzzo degli street artisti animano facciate e persiane degli edifici di tutto il quartiere rendendolo uno spettacolo da scoprire passo dopo passo. 

  • Tapas a Granada

Le tapas a Granada arrivano (senza chiederle) insieme ad ogni bevanda che si ordina. E poi ci sono le tapas da mangiare nei ristoranti: le più famose sono quelle del ristorante la Madraza di Granada.

  • Capileira

Il paesino di Capileira, collegato a Granada da autobus pubblici, è il punto di accesso migliore al Parco Nazionale della Sierra Nevada. Da qui partono numerosi percorsi di hiking ed arrampicata e un trekking semplice che porta al paesino abbandonato di La Cebadilla.

  • Cima del Mulhacen 

Il Mulhacen è la cima più alta della Sierra Nevada. Proprio sotto al picco c'è un piccolo tempietto scavato nella roccia da visitare.

Video di Granada

Granada Gratis

Cosa c'è da vedere a Granada Gratis? Di seguito la lista delle attrazioni a costo zero da scoprire a Granada:

  • Avenida de la Constitucion
  • Cappella Reale
  • Cattedrale di Granada
  • Monastero di San Jeronimo 
  • Monastero di Cartuja
  • Sacromonte
  • Realejo
  • Alcaicería 

 

Cosa vedere a Granada in due giorni

Due giorni potrebbero sembrare pochi per visitare Granada, ma state tranquilli, avrete comunque abbastanza tempo per vedere le attrazioni principali della città: avrete modo di visitare l'Alhambra e il Generalife, gli incantevoli quartieri antichi di Albaicin e Sacromonte dove potrete assistere ad uno spettacolo di flamenco.

La prima cosa da fare la prima volta a Granada è visitare l'Alhambra con tutta calma. Se dall'esterno sembra incantevole e possente, dall'interno è ancora più interessante e raffinata. Vi troverete in un mondo arabeggiante fatto di mosaici, docori, archi e giardini meravigliosi.

Non perdete una visita al Generalife. La visita dura almeno un paio d'ore. Dopo la visita fermatevi a fare un meritatissimo tour di tapas. 

Il giorno successivo programmate una visita all'Albaicin, la medina medievale di Granada e non perdete una visita all'Alcaicería, il Grande Bazar di Granada. Dopo una passeggiata spostatevi nel meraviglioso quartiere di Sacromonte caratterizzato da grotte e casette ancestrali dove nacque il flamenco. 

Dintorni di Granada

Se avete qualche altro giorno a disposizione ecco cosa vale la pena vedere nei dintorni di Granada:

  • La Malahá
  • Padul
  • Úbeda
  • Almuñécar
  • Castril
  • Guadix
  • Alpujarra Granadina
  • Pampaneira
  • Capileira
  • Pitres
  • Trévelez

 

Meteo Granada

La città di Granada si trova nella Spagna meridionale ed ha un clima caratterizzato da inverni freddi ed estati molto calde e secche. Le temperature in inverno scendono fino a 5 gradi di minima mentre d'estate si registrano temperature elevate, fino ai 35-40°. Il periodo migliore per raggiungere Granada è in primavera o in autunno, quando il clima è mite. 

Foto

Mappa e Cartina

Di seguito trovate la mappa e la cartina con le attrazioni di Granada.

Scopri