Idee di viaggio

Marinaleda, il paese dove una casa costa 15 euro

A Marinaleda, in Andalusia, per costruirsi una casa basta anticipare 15 euro, al resto ci pensa il comune senza il bisogno di mutui e pagamento di interessi.

Marinaleda WEEKEND Shutterstock
4.3/5

In Andalusia esiste un paesino dove non c'è disoccupazione e la gente vive di quello che ricava dalla terra. Tutti hanno una casa e per averla pagano un anticipo di 15 euro.

Parliamo di Marinaleda e dei suoi fortunati 2.700 abitanti. A guidarli, in un'amministrazione responsabile e sociale del territorio, è dal 1979 il sindaco Juan Manuel Sánchez Gordillo che favorendo l'occupazione di terreni abbandonati ha permesso a tutta la comunità di lavorare, produrre ed esportare prodotti agricoli grazie alla costituzione della Cooperativa Humar – Marinaleda SCA, creata dagli stessi lavoratori, ed allo sviluppo della distribuzione locale.

A Marinaleda si producono ed esportano (anche da noi in Italia) peperoni, carciofi, legumi e olio d’oliva. La disoccupazione è allo 0% e tutti i lavoratori, indipendentemente da mansione e responsabilità percepiscono 47 euro al giorno per sei giorni alla settimana.

Visualizza questo post su Instagram

Tierra Utopia Mural at El Humoso Farm, Marinaleda, 2017 I’m pleased to be sharing some new work (working title ‘ Tierra Utopia’) shot in part for @Gaiafoundation @wefeedtheworld Project and in part a personal project. Thanks again to @cherylnewman1 and to Thomas Takezoe for all the help on the ground. Marinaleda is a village in inland Andalusia. Hard fought for by the landless farm workers of the late 1970’s and 80’s through a series of peaceful protests, sit-ins and hunger strikes, led by Mayor Juan Sanchez Gordillo. Finally, in 1991 a small percentage of a local dukes inherited land was granted to those that fought for it for the use of the population and what rose up from that was a communalist village of farm workers built on ideas of collectivism that some term communism (they self-identify as a social-democratic cooperative). In the late 1970’s unemployment was between 65-80% and the landless workers suffered from starvation. There is now little to no unemployment (a statistic maintained even during the economic crisis of 2008, which led to 30% unemployment rates in the rest of Andalusia), and everyone from the Mayor to the street cleaners get the same wage. Houses can be purchased and built with the help of the syndicate for 15 euros per month - the only stipulation is you cannot make a profit from the real estate. Proclaimed a “Utopia for Peace” Marinaleda has no police force. #gaiafoundation #wefeedtheworld #spencermurphy #portrait #marinaleda #documentary #farming #ecology #photography #filmsnotdead #film #tierrautopia #agroecology #analogue #spain #andalucia #landscape

Un post condiviso da Spencer Murphy (@mrspencermurphy) in data: 21 Gen 2018 alle ore 2:50 PST


Il sistema di welfare di Marinaleda permette a tutti i cittadini di costruirsi una casa versando un anticipo di 15 euro, senza il bisogno di chiedere un mutuo o pagare interessi.

Basta mettere a disposizione la propria forza lavoro, al terreno e al progetto ci pensa il comune, mentre il prestito lo fa il governo andaluso, a tasso zero. La quota da versare mese per mese per pagare il debito la decide un'assemblea di cittadini autocostruttori e si aggira intorno alla cifra iniziale, perché quello che si paga sono semplicemente i materiali di costruzione.

Il welfare di Marinaleda offre servizi ben organizzati e a bassissimo costo, tra questi l'asilo a 12 euro al mese e la piscina a 3 euro per tutta l'estate. Alla pulizia del paese si dedica la popolazione nelle cosiddette “domeniche rosse”.

Scopri