Idee di viaggio

Pasqua 2020 in Spagna nella regione della Navarra

Tra Pamplona, Tudela, Corella e Luzaide-Valcarlos andiamo a vivere le antiche tradizioni di una delle più belle regioni della Penisola Iberica

Tudela PASQUA 2020 Shutterstock
/5

Viaggio nella regione della Navarra, in Spagna, per Pasqua, dove tra le città di Tudela e Pamplona andiamo a vivere un'intensa "Semana Santa". 

La cittadina di Tudela propone due feste di antica tradizione, chiamate "il Volantin" che vede dal balcone della Casa del Reloj de la Plaza de los Fueros, apparire una bambola di legno che simboleggia Giuda Iscariota che verrà successivamente dato alle fiamme da un petardo che posto nella sua bocca.

Altra rappresentazione che si svolge sempre nella piazza principale della cittadina è la Bajada del Ángel, la discesa dell'Angelo, impersonato un bambino vestito da angioletto, verrà calato con un corda tesa lungo tutto la piazza per andare a concludere il suo volo innanzi alla statua della Madonna e scoprire, come gesto simbolico di resurrezione, il velo nero che fino a quel momento le copriva il volto.

LEGGI ANCHE: COSA FARE A PASQUA

Altra suggestiva celebrazione la troviamo a Corella, dove una suntuosa sfilata barocca, la funzione delle "Sette parole", che con coro e orchestra, mette in rappresentazione le ultime parole pronunciate dal Cristo.

Spostandoci invece di circa cento chilometri verso Nord, arriviamo a Pamplona, città che nell'immaginario collettivo è da sempre associata a tori scalpitanti alla rincorsa di una folla che cerca di sfuggire a palchi di corna sempre più vicini e minacciosi.

Anche qui la Semana Santa è particolarmente sentita con celebrazioni che prendono il via dal venerdì precedente la domenica della Palme, con particolari processioni come quella del giovedì santo, chiamata delle "Cinque piaghe" che ricorda il voto fatto dalla città nel seicento per fronteggiare la peste che aveva decimato gli abitanti.

L'appuntamento più rappresentativo è la processione del giorno successivo, il venerdì santo, detta dell'Entierro, austera sfilata di dodici statue tra cui l'Addolorata, Nuestra Señora de La Soledad, che sflilano per le strade del centro. 

E risalendo verso i Pirenei, lungo la strada che prosegue lungo il cammino di Santiago de Compostela, troviamo la località di Luzaide-Valcarlos, dove possiamo assistere ad antichi balli popolari interpretati dai Bolantes, che indossando sonagli e vivaci costumi con spalle adornate di nastri colorati, volteggeranno a suon di musica per le strade cittadine per tutta la domenica di Pasqua.

Scopri