Idee di viaggio

Mangiare a Stoccolma

Guida a cosa e come mangiare a Stoccolma

Mangiare Stoccolma FOOD Shutterstock
5/5

Le polpette di nonna Mariuccia non le avete mai dimenticate. Basterebbe poterne sentire ancora l’odore per viaggiare all’indietro alla ricerca del tempo perduto e tornare in un attimo seduti in quella cucina a guardarla appallottolare mucchietti di carne intinti nell’uovo, prima di tuffarli nell’olio bollente.

Una merendina carica di amore e proteine, “ma non lo dire a mamma, mangia bello di nonna, mangia”.

Gli anni però passano, i tempi cambiano e signora mia, diciamocelo, neanche le polpette sono più quelle di una volta. Oggi per essere competitivi nello spietato mondo delle polpette bisogna forzatamente guardare a nord direzione Stoccolma. Un solo nome può schiuderci le porte del paradiso della carne macinata: Köttbullar, le famigerate polpettine svedesi aromatizzate al Lingon che grazie a un noto mobilificio giallo blu hanno contaminato per sempre il nostro eco sistema gastronomico di riferimento.

Carichi di buone intenzioni, avete indossato il grembiule coi merletti delle grandi occasioni, girato la cornice con la foto di Nonna Mariuccia dall’altra parte e vi siete messi all’opera. Il risultato finale però ha lo stesso sapore di legno che avrebbe leccare uno scaffale Ragrund in offerta a 24,90 €. 

Forse sarà il caso di intraprendere un vero viaggio verso Stoccolma per gustare le migliori pietanze svedesi così come dovrebbero essere.

Inoltre la scena culinaria della capitale di Svezia è una tra le più in espansione in Europa ed è in grado di offrire una gamma di gusti molto raffinati e variegati, con una crescente influenza di cucina internazionale.

Gli ingredienti sono prevalentemente di provenienza locale come aneto, cipolla rossa, aringhe in salamoia, frutti di mare e carne che vengono di continuo reinterpretati e reinventati con ispirazione asiatica, Medio Orientale, Sud Americana e Africana per formare qualcosa di davvero unico.

Molti ristoranti di Stoccolma offrono splendide viste sul Mar Baltico e si diversificano per menù, ma in generale va tenuto presente che se in città è normale che un panino arrivi a costare da 80 a 100 Korone, la cucina più ricercata può arrivare a prezzi molti elevati. 

Per fortuna, molti tra i bar e ristoranti di Stoccolma, che si riempiono di clienti verso mezzogiorno, hanno anche una proposta di buffet convenienti. La maggior parte di questi locali offre una speciale formula pranzo, chiamata dagens rätt, che per un prezzo ragionevole, spesso intorno alle 100 korone, include una scelta a base di carne o vegetariana, pane, una bevanda analcolica e caffè o tè.

Stoccolma ha anche una vasta scena di street food in forte aumento grazie a camioncini itineranti che però non sono presenti nei mesi invernali a causa delle rigide condizioni climatiche.

LEGGI ANCHE: STOCCOLMA SEGRETA

Mangiare a Stoccolma 

  • Carnivori o vegetariani?

Come abbiamo visto le polpette sono il piatto svedese più riconoscibile e apprezzato, ma non si può dire di averle veramente gustate fino a quando non si sono mangiate in uno dei ristoranti tradizionali si Stoccolma dove questo piatto mantiene un posto fisso nel menu in ogni stagione.

Difficile stabilire quale sia la ricetta autentica. Di solito si compongono di un misto di carni di manzo, maiale e vitello cotte lentamente fino alla giusta doratura e servite su un letto di salsa saporita con purè di patate, sottaceti e mirtilli rossi.

Se siete veri carnivori e avete voglia di provare qualcosa di meno convenzionale allora non mancate di assaggiare una buona bistecca di renna. Anche se l'idea di mangiare uno degli aiutanti di Babbo Natale può sembrare indigesta la renna è in realtà un piatto molto comune e gustoso in Svezia, anche sotto forma di patè spalmabile su cracker o pane, risulta essere cremoso e saporito.

Da non perdere poi il gravlax, salmone marinato con un misto di aneto, sale e zucchero, che gli conferisce un sapore molto particolare.  Viene servito come antipasto in strisce sottili su pane croccante, oppure potrebbe essere leggermente scottato con un contorno di patate.

Mangiare così tanta carne e pesce potrebbe farvi venire voglia di alleggerire la vostra dieta con un buon pasto vegetariano. In Svezia c'è un'abbondanza di erbe, bacche e verdure ed è facile trovare pasti a base di patate, crema di funghi, peperoni arrostiti, melanzane allo yogurt con aneto, piccole cime speziate di cavolfiore, barbabietole tagliate a cubetti con anacardi, cavolo rosso e insalate di cavolo bianco.

  • Stoccolma è Fika 

Una delle attività gastronomiche distintive e rinomate di Stoccolma è senza dubbio il fare Fika

Con questa espressione specifica (usata come sostantivo o verbo) gli svedesi indicano la loro tradizionale pausa caffè spesa, senza tempi prestabiliti, seduti a colloquiare in uno dei loro caratteristici caffè. Fika è un rito quotidiano radicato nella cultura svedese, fatto per rallentare dai ritmi frenetici della giornata, per prendersi una pausa e godersi un po’ di tempo libero, anche più volte al giorno per interagire socialmente con amici, familiari o colleghi.

Gli svedesi sono grandi consumatori di caffè, a qualsiasi ora del giorno amano sorseggiarlo accompagnandolo con dolci appena sfornati come i kanelbullar (brioscine alla cannella), biscotti, torta di mele (äppelkaka) o con uno spuntino salato come una tartina di pane riccamente condita (smörgås).

In ogni angolo della città sarà facile sedersi in un caffè tradizionale o alla moda per entrare a far parte di una vera istituzione sociale del posto.

  • Smörgåsbord

Lo smörgåsbord è un pasto a buffet, con più portate di cibi caldi e freddi, un’abitudine tipicamente svedese che va considerata non solo come un’opzione per il pranzo ma anche come un modo di prendere parte a uno dei riti tradizionali in città.

Lo smörgåsbord infatti è così dentro la trazione di Stoccolma che si possono consultare addirittura dei piccoli vademecum per godersi al meglio il pasto.

Si consiglia di iniziare con i piatti di aringhe, tradizionalmente serviti con patate novelle calde, pane croccante e formaggio, il tutto accompagnato da un buon boccale di birra fresca.

Quindi è il momento del gravlax con salsa hovmästare (salmone marinato) o in alternativa il salmone affumicato con limoni pressati. Poi si passa alle insalate, ai piatti a base di uova e ai salumi seguiti dai piatti caldi. Poi le immancabili polpette fatte in casa con marmellata di mirtilli rossi.

Per concludere dessert a scelta, macedonia di frutta fresca e caffè

  • Street Food, in camion a Stoccolma

Le camionette alimentari vagano per la città, spesso parcheggiano negli stessi punti e di solito postano sul web la mappa dei loro spostamenti per farsi trovare. Una buona concentrazione di postazioni si può trovare sul lungomare di Hornstull nei fine settimana tra Aprile e ottobre in occasione del mercatino delle pulci di abbigliamento vintage, soprammobili e artigianato locale.

Sulle grandi piattaforme in legno che si affacciano sull'acqua, si possono gustare dagli hamburger, crêpes, sandwich vietnamiti, a piatti vegetariani con curry di influenza indiana, come anche Burritos e piatti gourmet. I prezzi sono generalmente intorno alle 85 corone.

LEGGI ANCHE: DORMIRE A STOCCOLMA

Quanto costa mangiare a Stoccolma?

  • Spuntino di strada: 40 Korone
  • Caffè e dolci alla cannella: 40 Korone
  • Ristorante di fascia media: 100-150 Korone a persona
  • Ristorante di fascia alta: 200-500 Korone a persona
  • Sandwich di gamberetti (Räksmörgås o Räksallad) 60 Korone
  • Gravlax per gli amanti del pesce 80-100 Korone

 

Autore: Giorgio Calabresi

Scopri