Idee di viaggio

Cosa vedere a Istanbul

La guida definitiva che ti farà venire voglia di andare ad Istanbul al più presto

ISTANBUL Shutterstock
5/5

Istanbul è la città che unisce due mondi, l'Occidente e l'Oriente. La storia millenaria e il melting pot di culture ne fanno un luogo straordinario da visitare, con innumerevoli cose da vedere e meraviglie da assaporare.

Cosa vedere a Istanbul

Qui sotto trovate la guida alle cose più belle da fare e da vedere assolutamente in un viaggio ad Istanbul. 

  • MUSEO ARCHEOLOGICO DI ISTANBUL

Il Museo archeologico di Istanbul si trova sotto il meraviglioso palazzo Topkapi e racconta la storia di 3 imperi e 8500 anni. È aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00.

  • PALAZZO TOPKAPI

Il Palazzo Topkapi è il museo più antico della Turchia. Custodisce vestiti d'epoca, armi e manoscritti illustrati. Delle numerosissime stanze dell'ex palazzo del sultano solo poche sono visitabili e tra queste ci sono l'harem e la tesoreria. Palazzo Topkapi è aperto dalle 09:00 alle 17:00 (e da metà aprile a fine ottobre fino alle 19:00).

Chiuso tutti i martedì. Prezzo: 60 Lire turche per la sezione principale. Sezione Harem a parte: 35 Lire turche. 

  • BOSFORO

Il Bosforo è il luogo simbolo di Istanbul e, che lo visitiate passeggiando, oppure da mare in crociera, ne respirerete la magia. Il vapur comunale parte ogni mattina da Eminönü al costo di dieci lire. L’importante è spingersi fino ad Anadolu Kavağı, all’imbocco del Mar Nero. A piedi, l’ideale è partire da Beşiktaş, fermarsi ad Ortaköy per mangiare un kumpir (patata arrostita e farcita con ciò che volete), e poi proseguire fino a Bebek.

  • MOSCHEA BLU

La Moschea Blu è la moschea più spettacolare di Istanbul e una delle più incerdibili dell'Islam. Ha ben sei minareti (solo la moschea di La Mecca ne ha uno in più). Deve il suo nome alla spettacolare atmosfera turchese dell'interno e della cupola, creata dalla presenza di oltre 21.000 piastrelle turchesi. La Moschea Blu è aperta dalle 9:00 e fino al tramonto.  

  • BASILICA DI HAGIA SOFIA

La Basilica di Hagia Sofia (Santa Sofia) fu una chiesa ortodossa e una muschea. Oggi è un museo da visitare assolutamente. Dalle 09:00 alle 17:00, aperta tutti i giorni tranne i lunedì invernali e nei giorni di festività religiose. 

  • CISTERNA BASILICA

Cisterna Basilica è un luogo magico ed è la cisterna più grande di Istanbul. È anche uno dei monumenti più visitati di Istanbul e non è difficile capire perché. Le 336 colonne alte 9 metri e costruite con materiale di riciclo di epoca romana sostengono una volta al di sotto della quale nuotano i pesci. La malta impermeabile usata per costruire la cisterna che serviva da serbatoio di acqua per il palazzo imperiale di Costantinopoli, infatti, è in così buono stato di conservazione che trattiene ancora l'acqua e numerosi pesci nuotano sul fondo. 

  • GRAND BAZAAR 

Il Grand Bazaar di Istanbul con i suoi negozi, chioschi e bancarelle è un must see. La parola d'ordine per contrattare è indirim (sconto). In tutto conta oltre 4000 negozi ed è una delle attrazioni turistiche più visitate al mondo. 

In mercato si trova nel quartiere di Kapalıçarşı, tra le moschee Beyazit e Nuruosmaniye e può essere facilmente raggiunto da Sultanahmet e da Sirkeci in tram.

  • MERCATO DELLE SPEZIE

Il Mercato delle Spezie di Istanbul è il più grande bazaar cittadino dopo il Gran Bazaar. Qui si vendono storicamente spezie di ogni tipo anche se ultimamente molti negozi di spezi si sono trasformati in negozi di artigianato o gioielli. I banchi migliori per chi vuole acquistare le spezie si trovano appena fuori dal bazaar. Qui infatti i negozi sono frequentati più dai locali che dai turisti. In generale il mercato delle spezie è molto turistico ma vale la pena visitarlo per la sua bellezza colorata e profumata.

Cosa vedere gratis a Istanbul

Fener e Balat sono i quartieri che rientrano in un itinerario alternativo di scoperta della città. Il quartiere della vita underground della sperimentazione, della street art e dell'arte a Istanbul invece è Beyoglu.

Il tramonto da Üsküdar, sui lastroni di cemento davanti alla sponda europea di Istanbul, nei pressi della torre di Leandro è un'esperienza unica, ovviamente gratuita. I lastroni sono diventati caffè con tappeti e cuscini dove ammirare il tramonto e il volo dei gabbiani standosene accoccolati sulla città.  

Cosa vedere in tre giorni a Istanbul

Oltre alle attrazioni principali, con tre giorni ad Istanbul si ha tutto il tempo per dedicarsi alla visita dei quartieri meno conosciuti, come il coloratissimo Balat.

Dopo aver girato in lungo e in largo il Gran Bazaar di Istanbul potrete dedicarvi alla visita del secondo mercato più grande della città. Misir Carsisi (il Bazar Egiziano o Mercato delle Spezie di Istanbul) è un enorme spazio coperto con 80 negozi per ogni volta, dedicati alle spezie. In realtà, oltre alle spezie, si può comprare molto altro, ma le spezie la fanno da padrone con i loro colori accesi e i profumi intensi. 

In 3 giorni ad Istanbul avrete anche tutto il tempo per rilassarvi nei tanti bagni turchi con sauna, massaggio, scrub e lavaggio finale. Quello di Cağaloğlu è uno dei più antichi ancora in funzione e risale al '700.

Video di Istanbul

GUARDA ANCHE: ISTANBUL IN CINQUE GIORNI

Cosa mangiare a Istanbul 

La cucina turca è una delle più gustose e fantasiose del Mediterraneo e questo non è un segreto. A Istanbul c'è una bella varietà di ristoranti storici e dall'atmosfera particolare che contano decenni e decenni di palati soddisfatti. Il Jumeirah Pera Palace è uno dei posti da provare almeno una volta nella vita.

Se volete cenare in modo informale in un posto alternativo e interessante c'è l'imbarazzo della scelta: mezze (tapas) di ottima qualità dovete assaggiarle all'Acik mutfakde; al Kydonia andate per mangiare davanti ad una vista magnifica e al Frenk, a Karaköy, se volete essere in un posto alternativo in cui conversare senza fretta e sentirvi a casa.

Il panino con il pesce (intero) si mangia sul Bosforo ai chioschi e alle bancarelle dello street food. 

Ma cosa mangiare assolutamente a Istanbul?

  • Adana Kebabi

L'adana kebabı è un piatto di carne macinata e poi grigliata servito con verdure e a volte anche riso. L’Urfa kebabı è la stessa cosa, ma senza il piccante.

  • Kofte

Çiğ Köfte è un piatto tipico della cucina turca e armena. Si tratta di polpette di carne cruda impastata con un insieme di spezie.

  • Dolma

Le dolma (in turco significa ripieno) sono verdure ripiene di carne macinata, riso e salsa pomodoro.

  • Yaprak Sarmasi

Le yaprak sarması sono foglie di vite ripiene di carne. 

  • Borek

börek li troverete in tutte le salse. Si tratta di sformati e torte ripieni di qualunque cosa e diversissimi a seconda delle regioni. 

  • Tarhana Corbasi

La tarhana çorbası è una zuppa tradizionale preparata con farine fermentate con yogurt, verdure e spezie.

Shopping a Istanbul

Istanbul è il posto giusto per lo shopping, per cercare oggetti d'arredo, tappeti fatti a mano, narghilé e tante altre cose che fanno immaginare un passato lontano ed una tradizione antica e affascinate. Oltre al giro nei bazaar e tra i negozietti di Karakoy, potete dare un'occhiata all'arredo di interni di designer turchi che ripropongono lo stile tradizionale, come Hakan Ezer.

Hamm Design, Pied de Poule, Studio 25 e Bee Goddess sono solo alcuni dei nomi del vintage, del design e della moda alternativa da non perdere ad Istanbul.

Cosa fare la sera

La serata ad Istanbul inizia in Piazza Taksim e prosegue nei bar di Istitkal Caddesi. La notte è lunga anche nei locali e sulle terrazze vicine al Bosforo. Il Reina, il Sortie, il Black e il 360 sono alcuni dei posti da non perdere.

Karakoy è il quartiere alternativo frequentato da hipster turchi e non, anche se i locali e gli ambienti che potrebbero rientrare nella definizione, tanto usata e abusata ultimamente, sono tanti: l'Unter Café, per esempio, è un posto dove fare brunch salutari e a basso costo (frequentato molto dagli hipster durante il fine settimana). Tra i caffè di tendenza o caffè storici, ambienti rilassati e terrazze bellissime, potrete scegliere lo Snrtl Dükkan, il Pastel o il Divan Patisserie. Qui trovate una selezione dei narghilè cafè più belli di Istanbul

Mappa e cartina

Vai alla gallery

Cosa mangiare in Turchia

8 foto.

Scopri