Idee di viaggio

Quattro giorni a Budapest

Una vacanza low cost nella Parigi dell'Est tra monumenti, magnifiche pasticcerie, rilassanti terme e vera nightlife

Pub in Rovina Budapest VIAGGI URBANI Shutterstock
5/5

periodo: marzo


Vi racconto il mio viaggetto a Budapest, la Parigi dell'Est. Il mio migliore amico compie 30 anni ed io devo fargli un bel regalone....cosa gli faccio? ovvio...Un viaggio! Regalo boomerang perchè lo accompagno io ed un altro amico. Innanzitutto i dettagli tecnici del viaggio:

- VOLO PESCARA - BERGAMO (Ryanair), giovedì 25 marzo: 4 euro;
- PERNOTTAMENTO A BERGAMO: gratis da un'amica;
- VOLO BERGAMO - BUDAPEST (Wizzair), venerdì 26 marzo: 25 euro;
- 3 PERNOTTAMENTI A BUDAPEST IN APPARTAMENTO: 55 euro;
- VOLO BUDAPEST - BERGAMO (Wizzair), lunedì 29 marzo: 20 euro;
- VOLO BERGAMO - PESCARA (Ryanair), lunedì 29 marzo: 4 euro.

TOTALE SPESA VIAGGIO: 108€
, non male direi....(per me da moltiplicare per due "causa" regalo)

25 marzo: la partenza
A
lle 19.00 arriviamo a Pescara, parcheggiata la macchina negli appositi parcheggi gratuiti vicino all'aeroporto, ci dirigiamo verso il gate, dato che il check-in, ovviamente, è già fatto a casa. Nessun problema per il mio mitico trolley geonaute ai controlli....e siamo pronti per partire! 20.30 e il volo parte puntualissimo ed arriva addirittura con 20 minuti di anticipo. Taxi privato (macchina della nostra amica) a prenderci in aeroporto e cena gratis in un noto ristorante della zona....Francesca's home (sempre la stessa amica...). Via a nanna presto (intorno alle 2!!!), che domani la sveglia suona alle 5.30 causa volo alle 8.

26 marzo: si vola a Budapest!
Sveglia, caffè, doccia e via in aeroporto con apposito autobus dalla stazione di Bergamo che ci porta direttamente in aeroporto in un quarto d'ora e al costo di 1,70€. Il sonno è esaggggerato...altro caffè! Check-in, tutto liscio anche qui per i nostri bagagli e via al gate. L'aereo è pieno e parte puntualissimo. Atterriamo a Budapest alle 9,35 precise. Appena scesi, il tempo di un bisognino....e preleviamo al bancomat lì in aeroporto (conviene sempre prelevare dato che le commissioni si aggirano attorno ai 5 euro a seconda delle banche, non cambiare gli euro nei vari change che ti spellano!).

Ci dirigiamo verso la stazione (parolone....non c'era nulla!!!) alla sinistra dell'aeroporto e con circa 1 euro arriviamo in venti minuti nella stazione centrale Nyugati di Budapest. La scena che ci si presenta sembra riportarci almeno a 30 anni fa....struttura della stazione ed abbigliamento dei locali sono molto anni '70... tutto molto carino però e, soprattutto, molto tranquillo! Panino al volo e via in appartamento (fittato da un nostro amico ZINGARO...ANCORA GRAZIEEEE, lo straconsiglio) in Veres palne 30, in pratica a 100 metri dalla famosa Vaci Utca. L'appartamento è composto da due camere da letto (una con due letti matrimoniali di cui uno a soppalco), due bagni e un angolo cottura. Doccia e via in giro a scoprire Budapest.

Il primo giorno lo dedichiamo alla parte vecchia di Budapest (per chi non lo sa, la città è divisa in due parti...la vecchia, Buda e la parte nuova, Pest). Saliamo sulla collina del castello, per arrivarci bisogna prendere un pò di autobus dato che la metro (l'ho trovata non molto efficiente a dire il vero) non copre tutta la città. Non è un vero e proprio castello, ma un complesso di edifici posti sulla collina da cui si può ammirare uno splendido panorama di tutta la città. Partiamo dal Palazzo Reale per poi proseguire verso la porta dei leoni, passeggiata con occhiata alle bancarelle di souvenir e via in Piazza Szent Gyorgy. Andando verso Tarnok Utca (utca significa "via") si arriva alla Chiesa di Matyas (in ristrutturazione a dire il vero...) alle cui spalle troviamo il Bastion dei Pescatori che funge da terrazza panoramica. La passeggiata è stata abbastanza lunga e, dato che il viaggio si fa sentire, decidiamo di prenderci una pausa pranzo.

Torniamo in Vaci Utca (la via più celebre di Budapest, quella delle signorine facili per capirci...anche se noi non ne abbiamo trovate tante a dire il vero). Avevo selezionato già dei ristoranti prima della partenza....decidiamo di andare al ristorante Fatal in Vaci Utca 67 (nella traversa). Ristorante un pò turistico. Prendiamo un supermegagalattico piatto composto da: base di riso con verdure, patate fritte, 4 frittelle di funghi, tortino di radicchio, tortino di verdure, 2 cotolette, una frittata con funghi, due cosce di pollo ed una salsiccia!! Leggero eh...un patto di maiale gigantesco con patata al vapore, 5 birre grandi ed una bottiglia di acqua....il tutto a 13.000 fiorini, circa 52 euro! Gonfi come mongolfiere ci fermiamo in un bar per un liquore Unicum (viene prodotto a Budapest e non lo sapevo prima....). Via a casa per un riposino per ricaricare le pile per la serata!

Riposino fatto, doccia e via a scoprire questa famosa nightlife budapestina...anche in questo caso mi sono informato prima di partire, fra web e amici che ci vanno spesso. Prima tappa allo SZIMPLA KERT in Kazinczy utca 14, in pratica un bar di rovine, davvero carino, caratteristico! Pienissimo di gente e molto grande. Prezzi davvero abbordabili....un mojito circa 4 euro. Chiacchierata e verso mezzanotte via in un posticino consigliato da un mio amico, il LEROY BISTROT in Alkotás utca 53. E' un locale in cui si può mangiare e, ad una certa ora si balla.

La scena è questa.....apriamo la porta ed il mio amico che è entrato per primo fa: MADOOONNNAAAA!!! Cosa è successo vi chiederete.... lì dentro è un concentrato esagerato di fotomodelle!!! ci sono circa 300-400 persone e, credetemi, le ragazze sono tutte esageratamente belle (avevano prorpio ragione a descriverle così...). Vabbè, entriamo (entrata free) e passiamo la serata lì fra un mojito ed un cuba libre (prezzi sempre intorno ai 5 euro a cocktail) ma ad una certa ora bisogna davvero andar via, siamo tutti e tre fidanzati sai com'è....e lì dentro davvero non si può più stare! Quindi abbiamo subito la conferma che la nightlife budapestina è davvero una favola. Via in taxi (occhio che così economici proprio non sono a volte....) a casa a nanna! Primo giorno davvero goduto in pieno e giudizio strapositivo della città!

Secondo giorno a Budapest, sabato 27 marzo
Sveglia non molto tardi e via per il secondo giorno a Budapest. Dato che siamo in appartamento dobbiamo fare colazione fuori. Proprio a due passi da casa becchiamo una pasticceria favolosa! La CHARLOTTE CUKRASZDA in Vamhaz frt 14. Un bancone pieno pieno di torte magnifiche, ovviamente anche servizio bar. Prezzi davvero economici....un pezzo di torta (molto grande ed ottimo) si aggira attorno a 1,70 euro! Sarà nostra tappa fissa....

Pieni pieni ci incamminiamo....oggi TERME! Scegliamo le terme più grandi d'Europa, le SZECHENYI. che dire...favolosa esperienza! L'ingresso si aggira attorno alle 13 euro per tutta la giornata. Il noleggio dei teli viene 1,2 euro a testa. All'interno spogliatoi e docce per tutti. Messo il costumino e le ciabattine via dentro...le vasche sono tutte super riscaldate (vanno dai 36 ai 38 gradi), si sente la "puzza" delle terme, credo zolfo...ma farsi il bagno è spettacolare! Sauna, bagno turco e tanto altro...poi decidiamo di andare all'aperto per il bagno sotto il sole che, fortunatamente, ci accompagnerà per tutto il viaggio.

Il primo impatto è un pò duro con l'aria....ma al sole si sta davvero benissimo! Poi l'acqua è anche qui favolosamente calda....c'è anche una piscina con idromassaggio. Riusciamo addirittura a prendere il sole per quanto si sta bene. Quattro ore volano davvero....doccia, cambio e via fuori a fare un giretto per le bancarelle di souvenir lì vicino. La fame si fa sentire e decidiamo di andare ad assaggiare tutto quel ben di Dio che avevamo già addocchiato ieri in VOROSMARTY TER (immediatamente dopo la fine di Vaci Utca verso nord). Per rendere l'idea è come i mercatini di Natale....tante casette in legno ed ognuna vende qualcosa. Noi puntiamo quelle gastronomiche...grandissimi pentoloni con tutti i piatti tipici, dal goulash al maiale, salsicce giganti, pollo con cipolla e patate. Prendiamo di tutto di più al modico prezzo totale (per tre persone) di 36 euro, ma davvero non ce la facevamo più per quanto abbiamo mangiato e bevuto...

Terminato il supermegapranzo ci incamminiamo dapprima verso la famosa PASTICCERIA GERBEAUD (sempre in Vorosmarty ter) dove ammiriamo i banconi pieni zeppi di delizie varie, ma se le fanno pagare troppo, quindi non compriamo nulla....via verso la BASILICA DI SANTO STEFANO, davvero bellissima!! Visitata la chiesa ci dirigiamo verso il famosissimo PONTE DELLE CATENE, foto foto foto....e poi passeggiata fra le vie di Budapest fino ad arrivare all'imponente e bellissimo parlamento. Qui la visita all'interno so che è possibile solo se si va lì davanti la mattina presto (intorno alle 7.30) per prendere il ticket gratis, ma noi a quell'ora non ci sveglieremo mai.Lo circumnavighiamo (è davvero grandissimo), foto foto foto e poi decidiamo di fare un giretto al casinò


Scegliamo uno ad ingresso libero, giochi solo se vuoi. Dato che non ci importa più di tanto facciamo solo qualche puntatina, ma le ragazze (che ve lo dico a fare....) offrono da bere GRATIS! Un'oretta comunque se ne va...è ora del riposino pre-serata però, quindi, scendendo attraverso Vaci Utca arriviamo a casa. Una piccola parentesi su Vaci Utca...tutti la descrivono come una via piena di adescatrici e signorine facili...secondo me sono le cose due: 1. o sei pollo! 2. te le cerchi! Noi veniamo fermati da due tipe che ci chiedono dapprima la cartina per vedere una via (dopo due secondi e senza aprire tutta la cartina già l'avevano beccata...) ed attaccano bottone. Ci chiedono se vogliamo andare con loro a bere una cosa, ma noi (NON POLLI....) diciamo che passiamo prima da casa a truccarci e poi le avremmo raggiunte... Non abboccate!! Vi spellano se vi portano a bere!!

Torniamo a noi....riposino e poi parte la seconda serata. Puntiamo sul CREOL BAR in Zrinyi utc, vicino alla basilica di Santo Stefano. Il locale però è ancora abbastanza vuoto verso le 23, quindi cambiamo rotta. Andiamo sull'ISOLA MARGHERITA, detta DREAM ISLAND e non vi sto a spiegare il perchè. Però c'è troppa confusione, solo musica disco e tutto ciò non fa per noi. Torniamo indietro ancora verso il Creol Bar ormai affollato ed entriamo (4 euro l'ingresso). Gente meno "fighetta" di ieri ma sempre bella situazione, gente davvero tranquilla. Cocktail a 4 euro più o meno...Anche qui maschietti fidanzati....portate le bende!!. Bellissima serata e via a casa abbastanza tardi causa anche il cambio dell'ora....

Ultimo giorno, domenica 28 marzo
Purtroppo già siamo all'ultimo giorno di vacanza! Vabbè, ce la godiamo ancora per un giorno. Solita sveglia non troppo tardi e solita colazione nella super pasticceria di fiducia e via in giro! Oggi si torna nella zona delle terme Szechenyi per vedere lì vicino un pò di cose che avevamo tralasciato. Partiamo dal "Monumento del Millennio" in Piazza degli Eroi  dove troviamo una celebrazione o qualcosa di simile (tutto in ungherese, non si capisce praticamente nulla ). Alla sinistra della piaza c'è il MUSEO DELLE BELLE ARTI, ma noi non siamo propriamente degli appassionati di pittura, cerchiamo di entrare da studenti (costa la metà il biglietto, circa 7 euro) ma alla vista del capello brizzolato del mio amico la cassiera si fa una risata.

Poco male, proseguiamo verso il CASTELLO DI VAJDAHUNYAD che non è proprio un castello, ma un complesso di edifici. Bella passeggiata nell'immenso verde al suo interno, giretto al volo fra alcune bancarelle per prendere gli ultimi souvenir e poi si decide di cambiare zona. Andiamo a dare un'occhiata alla famosa ANDRASSY UTCA, via molto frequentata e ricca di ristoranti e negozi. Lì troviamo tutto chiuso, dato che è domenica, ma stanno girando un film!! Hanno bloccato la via per creare una scena ambientata credo nell'800 (carrozze, abiti dell'epoca e via dicendo...). Scattiamo qualche foto e, dato che la fame incombe, si va sparati verso un ristorante già "selezionato" che si trova proprio vicino casa...PAMPAS ARGENTINA. Ristorante davvero carino, frequentato da piloti di formula uno (foto di Massa, Alonso...) e tennisti. Mangiamo una carne divina!

Caffè e pezzo di torta nellìormai "nostra" pasticceria e ci dirigiamo verso casa per una rinfrescata. Carichi e profumati usciamo alla volta della COLLINA GELLERT che sovrasta Budapest. Arrivarci non è proprio comodissimo, bisogna prendere un pò di autobus, ma, arrivati lì su, ne vale la pena...PANORAMA MOZZAFIATO! Davvero impressionante vedere tutta Budapest ai tuoi piedi. Restiamo un bel pò fra una passeggiata, mille foto e giro fra le bancarelle. Poi con gli amici si parla parla parla parla....ma quanto abbiamo parlato....il tempo vola e sta per far buio oramai.

Si va verso casa per il riposino pre-serata. Stasera si va in un posto caratteristico e molto più tranquillo dei locali delle altre sere..il PUB OLD MAN'S. Il locale è storico a Budapest ed è famoso per le sue cameriere (che ve lo dico a fare....) che, certe sere, si vestono a tema e deliziano gli ospiti. La domenica, però, c'è musica dal vivo. Ceniamo ascoltando musica e poi andiamo a prendere il classico Unicum al bancone. Avevano ragione sulle cameriere. Vabbè, non è che ci interessi la cosa...quindi si va via e, indecisi se andare a letto o meno (l'aereo domattina è alle 6 con conseguente sveglia alle 4!) decidiamo di tirarcela tutta la notte!

Si cambia locale...un pub vicino casa, il FOR SALE. In pratica una stalla! Aspettate, non schifatevi...spiego: è un pub normalissimo, solo che vicino ai muri ci sono migliaia di bigliettini con varie dediche di tutti i clienti, a tavola si trovano cestini pieni di noccioline le cui scorze si buttano a terra!! Si, a terra, fra il fieno, c'è una montagna di scorze di noccioline e, se non le butti a terra, ti rimproverano! Divertente... Ormai s'è fatta una certa e rincasiamo. Giusto il tempo di chiudere gli occhi che dobbiamo andar via...Il taxi è lì fuori che ci aspetta (20 euro per andare in aeroporto)...ormai la vacanza è terminata! Budapest ci è rimasta nel cuore, città davvero bella, tranquilla, vivibile, romantica di giorno e pazza di notte.

Scopri